Ti sarà inviata una password per E-mail
Imperia | Museo MACI – Villa Faravelli | 25 marzo – 7 aprile 2017

Una mostra-evento unica, tributo all’icona musicale più influente degli ultimi 50 anni, in grado di attraversare varie ere, sperimentando e giocando con la sua immagine esteriore, e restando fedele a se stesso, ovvero un incredibile sperimentatore. A un anno dalla scomparsa del Duca bianco, il MACI di Imperia propone la mostra David Bowie. The Real Face, con alcune opere dei maggiori esponenti della pop art italiana.

Andy Fluon, From the universe, 2017, acrilico fluo su tela, cm 150x150

Andy Fluon, From the universe, 2017, acrilico fluo su tela, cm 150×150

Marco Lodola, artista di fama internazionale e grande appassionato di musica, porterà le sue stupefacenti e ormai celebri scatole luminose, in un gioco di forme e luci negli spazi interni della Villa e non solo.
Accanto alle opere dell’artista lombardo, Giovanna Fra e le sue Metamorfosi del segno, testimonianza di uno studio sulla dinamicità del colore, tema centrale nella sua arte come nell’estetica di Bowie; Andy Fluon, artista e membro storico della band Bluvertigo, presenta dipinti e sculture di ispirazione fortemente underground; Sergio Pappalettera, poliedrico artista specializzato in spettacolari rielaborazioni grafiche, protagonista di direzioni artistiche per cantanti come Jovanotti e di marchi come Miu Miu e Givenchy; Bianca Lodola, figlia d’arte le cui opere sono connotate da un uso vivacissimo delle cromie e dal segno molto riconoscibile; Settimio Benedusi, grande nome della fotografia italiana e originario della città di Imperia, presenterà un’opera realizzata attraverso una tecnica di visione particolarissima che per l’occasione verrà ricreata in una sala del museo, per un’esperienza sensoriale unica del visitatore; Alfredo Rapetti, pittore e paroliere italiano, figlio del celebre Mogol, si è affermato nel mondo della musica con lo pseudonimo di Cheope e a Villa Faravelli porterà i suoi lavori che coniugano la pittura alla parola scritta, parola come segno e traccia della nostra memoria.

Sergio Pappalettera, DBW/6, 2016, serigrafia, cm 30x30

Sergio Pappalettera, DBW/6, 2016, serigrafia, cm 30×30

Sarà esposto, inoltre, il calco originale del volto di Bowie, realizzato nel 1975 durante le riprese della pellicola cinematografica “The man who fell to earth” (“L’uomo che cadde sulla Terra”, 1976).
In quel film Bowie indossava varie maschere, volute dall’artista stesso per avere un aspetto “alieno” che non tradisse le espressioni e le emozioni del viso umano: il calco era stato utilizzato dai costumisti per realizzarle della misura perfetta. L’oggetto cult fu battuto all’asta da Sotheby’s negli anni ‘90 e in seguito autografato dallo stesso Bowie nel corso di un’ intervista condotta da Red Ronnie durante una puntata dello storico format Roxy Bar.

David Bowie. The Real Face

25 marzo – 7 aprile 2017
Inaugurazione: Sabato 25 marzo ore 17.30

MACI Museo Arte Contemporanea Imperia – Villa Faravelli
Viale Giacomo Matteotti 151, Imperia

Orari: 
– Venerdì 16.00/19.00
– Sabato 10.00/13.00 e 16:00/19.00
– Domenica 16.00/19.00

Ingresso:
– Temporanea 5 €
– Temporanea + Collezione 10 €

Catalogo: Vanillaedizioni con testi di Carlo Capacci, Nicola Podestà, Red Ronnie, Stefano Senardi, Settimio Benedusi, Luca Beatrice, Gianluca Ranzi, Franco Bolelli, Lorenzo Jovanotti Cherubini

Info: 0183 297927
www.facebook.com/macivillafaravelli/

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi