Ti sarà inviata una password per E-mail
BOLOGNA | Spazio Testoni | 14 dicembre 2013 – 1 febbraio 2014 

Caroline Le Méhauté, Négociation 66, Extended fields

La galleria Spazio Testoni di Bologna inaugura la prima personale in Italia di Caroline Le Méhauté, artista francese – vive e lavora tra Marsiglia e Bruxelles – che già vanta numerose esposizioni e residenze artistiche internazionali.
La mostra bolognese Silent si concentra prevalentemente su un nucleo preciso di opere che, proprio in una dimensione di “silenzio”, accentuano una comune matrice e sintesi tematica. Un silenzio senza tempo che verifica e indaga la correlazione che intercorre tra “natura, umano, aria, spazio e terra”.
Un rapporto silente tra elementi, quindi, che, quasi come un vincolo, prevede necessariamente una totale predisposizione e sintonia mentale da parte del fruitore: la stessa Caroline Le Méhauté definisce Négociation questa speciale correlazione tra opera e spettatore, coinvolto nella sua dimensione e sensibilità umana. La negoziazione proposta dai suoi lavori diventa una peculiare “trattativa” che apre la strada a un’interazione, ad uno scambio di reciprocità che lasciano trasparire legami e congiunture profonde.
A supporto della poetica dell’artista, fatta di levità, concorrono anche i molteplici materiali di cui si avvale nella sua ricerca come: torba, fibra di noce di cocco, metallo, chine, acquerelli, paraffina, pigmenti ed elementi naturali di vario genere… Tutte sostanze dalle quali prorompe sempre un’energia creativa unica e caratteristica. Apparentemente sospesa nel tempo, questa innesca il principio di quella comunicazione silenziosa tra natura e uomo.
A chiarire la posizione di Le Méhauté rispetto all’uso di elementi naturali sono le parole del curatore Alberto Mattia Martini: 

“Caroline Le Méhauté, pur non potendo essere annoverata tra gli artisti della Land Art sia per una questione anagrafica che per una contestualizzazione dell’oggetto artistico non solamente finalizzato al naturale, interpreta perfettamente il senso del sublime naturale.”

Caroline Le Méhauté, Négociation 57, grow, grow, grow

Presso la galleria bolognese è disponibile il primo catalogo monografico di Caroline Le Méhauté intitolato Créer en creux che, disponibile in inglese e francese, è stato editato da Editions Muntaner (Francia).
La mostra farà parte del circuito Art City Bologna 2014 e, con opere di Maria Rebecca Ballestra e L’orMa, una sua grande installazione, realizzata con polvere di guscio esterno di noce di cocco (materiale comune a molte sue opere), sarà presentata dalla galleria Spazio Testoni anche ad ArteFiera 2014. 

Caroline Le Méhauté. Silent
a cura di Alberto Mattia Martini 

14 dicembre 2013 – 1 febbraio 2014

Spazio Testoni
via D’Azeglio 50, Bologna 

Orario: da martedì a venerdì 16.00-20.00; sabato 10.30-13.00 e 16.00-20.00; domenica, lunedì e altri orari su appuntamento

Info: +39 051 371272; +39 051 580988; +39 335 6570830
la2000+45@giannitestoni.it
info@spaziotestoni.it
www.spaziotestoni.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi