Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | MIA – Milan Image Art Fair 2015

La serie Treasure Rooms di Mauro Fiorese (1970) fa aggiudicare al fotografo veronese la terza edizione del premio Codice MIA che, assegnato da una giuria internazionale, consiste in una partecipazione gratuita per l’artista, con uno stand personale, a MIA Fair 2016.
I giurati, tra i 45 portfoli partecipanti, hanno individuato come migliore quello di Fiorese che, proprio con Treasure Rooms, porta lo sguardo a indagare immagini rivelatrici dei segreti dei caveau delle grandi collezioni museali.

Mauro Fiorese, Treasure Rooms

La motivazione della giuria, che, composta da dieci collezionisti e art advisor italiani e stranieri, ha esaminato tutti i portfolio selezionati nel corso della prima giornata di MIA Fair, recita:

“Fiorese usa il suo obbiettivo per mettere a fuoco quei luoghi in cui vengono conservati i capolavori d’arte, rivelando così la magnificenza di questi depositi di cultura.”

Mauro Fiorese, Treasure Rooms

Questo Premio rappresenta un’occasione peculiare, perché non solo sostiene e promuove il lavoro degli artisti, ma anche li avvicina alla figura del collezionista e degli advisor, in questo senso risulta anche determinante per i finalisti presentare il proprio lavoro in una portfolio review esclusiva, durante la quale potranno confrontarsi direttamente con i responsabili di importanti raccolte pubbliche e private.

Premio Codice MIA 2015
Vincitore Mauro Fiorese 

Giuria: Joe Baio (collezionista, New York), Katy Barron (art advisor e curatrice, Londra), Paolo Brodbeck (collezionista e presidente della Fondazione Brodbeck, Catania), Thierry Cattoir (collezionista, Gent), Giorgio Fasol (collezionista, Verona), Chiara Massimello (consulente Christie’s e collezionista, Torino), Anthony E. Nicholas (collezionista, Los Angeles), Claudio Palmigiano (collezionista, Milano), Dan Solomon (collezionista, Monarch Beach), Sofia Vollmer de Maduro (collezionista e direttore della Fondazione Alberto Vollmer, Caracas)

Mauro Fiorese è nato nel 1970 a Verona. Suoi lavori sono stati acquisiti da importanti collezioni pubbliche internazionali, come quelle del Museum of Fine Arts di Houston (Texas), della Bibliothèque Nationale de France (Parigi) e del MuFoCo, Museo di Fotografia Contemporanea  di Cinisello Balsamo – Milano. Nel 1997 è stato tra i cento fotografi selezionati, negli Stati Uniti, per la short list del prestigioso Ernst Haas/Golden Light Award. Nel 2012 ha esposto alla George Eastman House di Rochester, il primo museo americano dedicato alla fotografia.

Info: www.miafair.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi