MILANO | Esh Gallery | 11 giugno – 23 luglio 2015

di ELEONORA ROARO

La mostra Nippon! Contemporary Art and Crafts from Japan indaga, attraverso l’opera di maestri e giovani artisti giapponesi, le possibilità di alcuni materiali antichi di creare un dialogo con la modernità, nella costante ridefinizione di una tradizione in cui il confine tra art and craft è spesso indistinguibile. L’arte millenaria della lacca (urushi), la ceramica, l’origami e la lavorazione del metallo diventano così espressione di una sensibilità e di un’estetica contemporanea evocando la bellezza transitoria e imperfetta delle cose terrene.

La tradizionale tecnica della lacca giapponese esprime eleganza, semplicità e bellezza bilanciata. La ricerca di una forma e lo studio di una tecnica in costante perfezionamento sono infatti espressione di equilibrio interiore. Alcuni laccatori contemporanei si rifanno alle forme naturali, come Shingo Muramoto che ricopre con strati di lacca una foglia di bambù, materiale fragile ma al contempo resistente, o Yoshihiko Murata con le sue silhouttes.

Shinya TANOUE, Conchiglia Opera 11d, 2011, grés

Gli artisti appartenenti ad una nuova generazione di ceramisti giapponesi propongono una nuova interpretazione di un materiale antichissimo. Per Shinya Tanoue la ceramica è uno strumento con il quale parlare del ciclo della vita e della sua origine: la forma del guscio richiama quella dell’utero, il blu cobalto l’Oceano – il mare primordiale. Kentaro Kawabata invece mischia frammenti di vetro alla ceramica creando così una forma non prevedibile a priori che esprime la delicata armonia di materiali diversi. Se le strutture geometriche di Yoichiro Kamei indagano la relazione tra pieno e vuoto, quelle di Kozuo Takeuchi evocano la stessa sensazione di decadenza delle rovine: sono forme distrutte che esprimono la caducità e l’impermanenza (mujo).

Yuko NISHIMURA, Insurrezione '14, 2014, carta giapponese (kyokushi)

Yuko Nishimura, con la tecnica dell’origami, trasforma la carta in astratti pattern geometrici bidimensionali, creando dei mandala fatti di luci e ombre. Per l’artista Aki Rusu, invece, le diversi fasi di lavorazione del ferro (saldatura, fusione, raffreddamento) sono una possibilità espressiva: diventano infatti le texture delle sue sculture che modella in forme organiche complesse.

NIPPON! CONTEMPORARY ART AND CRAFTS FROM JAPAN
Artisti: Fuku FUKUMOTO, Yoichiro KAMEI, Kentaro KAWABATA, Natsuki KURIMOTO, Akio NIISATO, Yuko NISHIMURA, Shingo MURAMOTO, Yoshihiko MURATA, Takuya OSAWA, Aki RUSU, Fumie SASAI, Taro TABUCHI, Kouzo TACHEUCI, Shinya TANOUE, Toshiharu YOSHIMURA.

11 giugno – 23 luglio 2015

Esh Gallery
Via Forcella 7, Milano

Orari: dal 2o giugno al 23 luglio solo su appuntamento

Info: +39 02 56568164
enquiries@eshgallery.com
eshgallery.com


Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •