Ti sarà inviata una password per E-mail

LECCO | Galleria Melesi | 5 ottobre – 24 novembre 2013

La Galleria Melesi con Misure Morbide presenta una trentina di lavori completamente inediti dell’artista Mimmo Iacopino (1962), conosciuto ed apprezzato per la raffinata qualità con cui opera attraverso materiali differenti ed eterogenei, provenienti dagli ambiti più disparati e, spesso, non consuetudinari rispetto la pratica artistica.
La sua strana tavolozza si riempie di fili mouliné in cotone, strisce di velluto e di raso, metri da sarto… Nonostante tutto, però, questa ricca varietà di “ingredienti” non gli fa mai rinunciare completamente alla pittura. Iacopino opera intrecciando, tessendo solide matasse materiche che, nella stratificazione, coniugano l’esperienza dell’idea e del pensiero con l’atto del fare. Le sue opere si definiscono, infatti, in via definitiva, solo al termine di un lungo lavoro di combinazione, di incastri, di assemblaggi e ricomposizioni quando tutto assume l’aspetto di un solido corpo che ha profondità, proporzione ed equilibrio. Una solidità che rimane sempre compiuta entro la semplicità – solo apparente – della forma, il cui indiscutibile equilibrio e proporzione sono in lui l’eredità estetica della sua attività di fotografo. Iacopino si muove seguendo un percorso progettuale che somma sia la predeterminazione di un calcolo ragionato, sia l’imprevedibilità libera dell’istinto.
Centrale nella mostra resta l’uso del metro da sartoria, oggetto comune e semplice, che in lui diventa vera componente di senso con cui definire ogni opera e ogni intervento seguendo, poi, l’orientamento differenti spunti e di libere interpretazioni.
Il suo ricorrere ad uno strumento di misura non si traduce nell’ovvia considerazione di un’operazione matematica, analitica, geometrica o di misurazione, egli non si cura dei simboli e delle unità metriche, ma pensa al valore di una misura astratta che si palesa con un dialogo serrato enunciato dai materiali. L’oggetto stesso comunica il suo ritmo e la sua misura intrinseca rispetto al reale.
Inoltre, preparati anche questi appositamente per la Galleria Melesi, Iacopino presenta in questa occasione una serie di inediti gioielli d’artista che si legano sempre alla sua attività e ricerca. È stato pubblicato, per questa mostra, un ampio ed esaustivo catalogo che, curato con il contributo peculiare dello stesso artista, riunisce una ricca raccolta di documenti oltre al testo critico di Francesca Brambilla.

Mimmo Iacopino. Misure morbide
testo critico di Francesca Brambilla

5 ottobre – 24 novembre 2013

Galleria Melesi
Via Mascari 54, Lecco

Orari: martedì-sabato 16.00-19.00; altri orari su appuntamento

Info: +39 0341 360348 – +39 348 4538002
info@galleriamelesi.com
www.galleriamelesi.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi