Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO
| Antonia Jannone. Disegni di Architettura
| 27 aprile – 23 maggio 2015

Inaugura questa sera la mostra Frammenti e figure architettoniche ai quattro angoli del mondo che, negli spazi della galleria Antonia Jannone raccoglie una serie di disegni di Gaetano Pesce (1939). Sono circa 40 le opere su carta che svelano le idee e i pensieri di Pesce attorno ad un nucleo di nove progetti che il celebre architetto italiano ha realizzato tra 1989 e il 2013 in ogni parte del mondo.

Gaetano Pesce, Progetto per una grande rotatoria in Kuwait con ristoranti, boutique, cinema, bar, zone di riposo, servizi e parcheggi, Sezione del prospetto Courtesy of Gaetano Pesce's office

Scrive Silvana Annicchiarico nel suo saggio in catalogo:

“Lo diceva già alla fine degli anni Sessanta, nel Manifesto C&B Italia: il progettista, più che un creatore, deve essere uno scopritore dei nuovi significati dell’epoca in cui vive. Una sorta di rabdomante, insomma, capace di leggere il presente per poter prefigurare il futuro. Gaetano Pesce ha sempre lavorato così: ha fondato i suoi studi di progettazione ai quattro angoli del mondo e ne ha fatto dei laboratori o delle fucine. Dei luoghi in cui provare a concretizzare i suoi pensieri attraverso la materia più che attraverso la mediazione del disegno tecnico. Questa volta, tuttavia, Pesce usa la carta. Un materiale “vecchio” (così lo ha definito una volta…), ma ancora capace di sorprendere. Di captare i segni del tempo. A patto di usarlo in un modo e non in un altro. I suoi progetti riuniti in questa mostra si estrinsecano attraverso disegni che sono e sanno essere espressivi e figurativi. Sono colorati. Non usano sempre lo stesso formato. Non si conformano all’impiego, sempre e comunque, della stessa identica tecnica.”

Passando da New York a Bahia, da Ginevra a Fukuoka questi disegni e studi, che, come recita il sottotitolo della mostra, sono realizzati ai quattro angoli del mondo, accompagnano lo sguardo attraverso la lunga carriera di Pesce con realizzazioni che hanno affermato internazionalmente il segno, le visioni e l’estro creativo di questo incredibile maestro contemporaneo.

Gaetano Pesce, Dujarcin, negozio di abbigliamento per bambini, Brusseles. Pianta del piano terra per il negozio DuJardin, 43x21.5 cm, 1994 Courtesy of Gaetano Pesce's office

Si delineano, quindi, allo sguardo opere come il Centro Culturale di Ginevra, la Casa per gli ospiti a Bahia, il bar El Liston a Fukuoka, la mostra Made In Italy alla Triennale di Milano, la grande rotatoria in Kuwait, i disegni per il World Trade Center, la Casa Suarez, il negozio di abbigliamento per bambini Dujardin e l’Istituto Italiano di Cultura a New York.
Tutte le carte, in formato A3 e A4, in questa occasione sono esposte accompagnate da alcuni oggetti di design che Gaetano Pesce ha realizzato appositamente per questa mostra.

Gaetano Pesce. Frammenti e figure architettoniche ai quattro angoli del mondo
catalogo con testo di Silvana Annichiarico 

 

27 aprile – 23 maggio 2015
Inaugurazione lunedì 27 aprile ore 18.30

Antonia Jannone. Disegni di Architettura

Corso Garibaldi 125, Milano

Orari: da martedì a sabato 15.30-19.30; mattina su appuntamento
Ingresso libero 

Lezione di Gaetano Pesce
Osservazioni sull’architettura del futuro
Mercoledì 29 aprile ore 17.30
Aula Rogers, Politecnico di Milan

Info: +39 02 29002930
info@antoniajannone.it
www.antoniajannone.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi