Ti sarà inviata una password per E-mail
Varese | PUNTO SULL’ARTE | 16 giugno – 5 agosto 2017

Vincitore del “Premio Speciale PUNTO SULL’ARTE” al concorso Arteam Cup 2016, Giorgio Tentolini è il protagonista della mostra personale Finzioni, a cura di Alessandra Redaelli, presso una delle sale della Galleria PUNTO SULL’ARTE di Varese.

Giorgio Tentolini, Elementi per una teoria della jeune fille - Johanna, 2017, rete metallica a maglia esagonale intagliata a mano e sovrapposta a fondale nero, serie di 3, 80x80 cm

Giorgio Tentolini, Elementi per una teoria della jeune fille – Johanna, 2017, rete metallica a maglia esagonale intagliata a mano e sovrapposta a fondale nero, serie di 3, 80×80 cm

Infaticabile sperimentatore, l’artista si muove in bilico tra l’impostazione classica del soggetto (figure, nudi, visi, elementi floreali) e un concettuale sottilissimo giocato sulla scelta di materiali inediti. Come la rete metallica, che intaglia a mano e stratifica ottenendo sbalorditivi effetti di chiaroscuro di suggestione fotografica. La sensazione visiva risulta spiazzante perché l’immagine si percepisce chiaramente a una certa distanza, ma avvicinandosi tende a perdere i contorni, a confondersi, dando prevalenza alla fisicità del materiale. Incantevoli i lavori su carta stratificata, delicati soggetti floreali realizzati sempre con la tecnica della sovrapposizione e giocati su sottilissime sfumature di luce.

Giorgio Tentolini, Nipponismi, 2017, carta pergamena intagliata e sovrapposta a fondale nero, serie di 7, 21x21 cm cad

Giorgio Tentolini, Nipponismi, 2017, carta pergamena intagliata e sovrapposta a fondale nero, serie di 7, 21×21 cm cad

«Da lontano il viso femminile appare chiaro e leggibile, ben definito nella pulizia del dettaglio». Scrive Alessandra Redaelli nel catalogo della mostra. «Man mano che ci si avvicina, però, l’immagine perde nitidezza e contorni, si confonde e ci confonde: improvvisamente è il materiale a prendere il sopravvento, e quella che era la morbida curva di una guancia diventa ruvida rete metallica. Il desiderio di sfiorare quel viso con una carezza si scontra con la superficie scabra. Si blocca. Come nel supplizio di Tantalo, man mano che ci si avvicina all’oggetto del desiderio, questo, crudelmente, si allontana. Per l’eternità.
Sono i materiali a guidare Giorgio Tentolini lungo i sentieri della sua ricerca. La figura – molto spesso classica – appare come un pretesto per portare la materia alle estreme conseguenze, per domarla, travolgerla e stravolgerla, regalandole accenti inediti e unici. Lo dice lui stesso. È il materiale, il protagonista: la sensazione della sua presenza e della sua fisicità».

Giorgio Tentolini. Finzioni
a cura di Alessandra Redaelli

16 giugno – 5 agosto 2017
Vernissage: giovedì 15 giugno 2017, dalle ore 18 alle 21

PUNTO SULL’ARTE
Viale Sant’Antonio 59/61, Varese

Orari: martedì – sabato: h 10-13 e 15-19

Catalogo: Vanillaedizioni, con testo di Alessandra Redaelli

Info: 0332 320990
info@puntosullarte.it
www.puntosullarte.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi