Ti sarà inviata una password per E-mail
MAMIANO DI TRAVERSETOLO (PR) | Fondazione Magnani Rocca | Fino al 3 luglio 2016

Nell’anno in cui si celebra il cinquantenario della morte, la Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo (PR) presenta un’ampia mostra monografica che ha per protagonista Gino Severini (1883-1966). Del pittore, che ha attraversato le esperienze del Divisionismo, del Futurismo, del Cubismo per approdare al Classicismo, nella fondazione emiliana si raccontano proprio tutte le stagioni creative attraverso una selezione che comprende ben 100 opere, di cui 25 sino completamente inedite al pubblico italiano.

Gino Severini, Danseuse articulée, 1915, olio su cartone con elementi mobili

Gino Severini, Danseuse articulée, 1915, olio su cartone con elementi mobili

Questa esposizione celebra e racconta, quindi, l’intera e complessa attività di Severini, occasione utile per ampliare lo sguardo su questo autore su aspetti che vanno oltre la nota partecipazione alle avanguardie futurista e cubista.
L’altalenante espressività dell’artista, mossa tra linguaggi diversi, estende la sua spiccata tensione innovatrice che, con visioni lucidamente critiche, articolava un percorso artistico ricco, indirizzato ad una trepidante ricerca di “perfezione nella contemporaneità”.
Protagonista a pieno titolo del Novecento, Severini attraversa un periodo storico d’eccezione che, dagli Anni Venti agli Anni Sessanta, ha visto continue rivoluzioni in seno all’arte del secolo passato e di cui, la sua personalità, riesce a riassumerne le connotazioni più significative: dipinti, lavori su carta, studi preparatori spalancano una finestra che lascia il segno di una panoramica allargata sullo sperimentalismo linguistico severiniano. La sua pittura, dalla giovinezza alla maturità, definisce e circoscrive i termini del suo tempo, rimaneggiando e riesplorando la pienezza dei suoi codici.

Gino Severini, Danse de l’Ours, 1913-1914, olio su tela, 36.5x27 cm

Gino Severini, Danse de l’Ours, 1913-1914, olio su tela, 36.5×27 cm

La scelta espositiva, data la complessità dei contenuti, privilegia un percorso non cronologico, ma per tematiche che lasciano susseguire temi come Il Ritratto – La Maschera;
 La Danza; Il Paesaggio e la Natura morta; La grande decorazione murale; Il Libro d’artista.
Severini, tra i più ammirati artisti del Novecento, ha toccato i livelli più alti della cultura artistica del suo tempo, portando una testimonianza che, decisiva per la storia recente, in questa mostra ha modo di leggersi nella sua articolata molteplicità di scelte formali.

Severini. L’emozione e la regola
mostra e catalogo a cura di Daniela Fonti e Stefano Roffi
catalogo Silvana Editoriale con saggi di Mauro Carrera, Alice Ensabella, Daniela Fonti, Giovanni Lista, Stefano Roffi 

19 marzo – 3 luglio 2016

Fondazione Magnani Rocca
via Fondazione Magnani Rocca 4, Mamiano di Traversetolo (PR) 

Orari: dal martedì al venerdì 10.00-18.00; sabato, domenica e festivi 10.00-19.00; lunedì chiuso, aperto lunedì di Pasqua e lunedì 25 aprile e tutti i festivi; la biglietteria chiude un’ora prima
Ingresso valido anche per le raccolte permanenti €10.00; per le scuole €5.00; il martedì ore 15.30 e la domenica ore 16.00 visita alla mostra con guida specializzata non occorre prenotare basta presentarsi alla biglietteria, costo €13.00 ingresso e guida. Ristorante e Caffetteria nella corte del museo 

Info e prenotazioni: +39 0521 848327 – 848148
info@magnanirocca.it
www.magnanirocca.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi