Non sei registrato? Registrati.
BAGNOLO DI LONIGO (VI) | Villa Pisani Bonetti | Fino al 10 novembre 2018

di MATTEO GALBIATI

A undici anni dall’inizio dell’avventura di Arte Contemporanea a Villa Pisani, dove la coerente visione del mecenatismo di Manuela Bedeschi e Carlo Bonetti, proprietari del gioiello palladiano, ha permesso all’arte contemporanea, letta attraverso i maggiori interpreti del nostro tempo, di dialogare con l’architettura del grande architetto rinascimentale, quest’anno, ottava edizione dell’iniziativa, il pronunciamento degli interventi è tutto al femminile: sono, infatti, Lesley Foxcroft (1949) e Grazia Varisco (1937) ad intervenire con i loro linguaggi sugli ambienti interni ed esterni della prestigiosissima villa.

Lesley Foxcroft, Flight, 2018, M.D.F. nero, 40x375x12 cm, Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo, 2018 Courtesy Associazione Culturale Villa Pisani Contemporary Art, Bagnolo di Lonigo Courtesy A arte Invernizzi, Milano Foto Bruno Bani, Milano

Il principio chiave del progetto è stato sempre quello di offrire, in una sorprendente interazione logica e puntuale, dialoghi a due voci in cui le opere contemporanee si potessero unire, come naturale conseguenza di un flusso temporale dove l’arte non ha mai smesso di interagire con gli spazi progettati dal Palladio, le eredità del passato con le voci del presente in una consecutio temporum davvero esclusiva e unica.
Ancora una volta, allora, l’universo contemporaneo ha modo di dichiararsi con interventi frutto di una riflessione specifica che, dopo uno studio attento degli spazi, degli ambienti e delle loro proporzioni, ha portato, quand’anche si ricorresse ad opere di repertorio, a pensare opere come site-specific di grande impatto e di intensa efficacia. Qui nulla stride e nulla è sproporzionato o fuori luogo, ma tutto si combina all’insegna di una rigorosa alchimia magica ed equilibrata.

Grazia Varisco, Gnom-one, two, three, 1984-86, ferro, 3 elementi, dimensioni variabili, veduta parziale dell’esposizione, Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo, 2018 Courtesy Associazione Culturale Villa Pisani Contemporary Art, Bagnolo di Lonigo Courtesy A arte Invernizzi, Milano Foto Bruno Bani, Milano

Il rigore contraddistingue anche le opere di Foxcroft e Varisco che, ciascuna con propri parametri, ha saputo sottolineare ed enfatizzare il proprio linguaggio sempre mettendolo al “servizio” della sontuosa architettura del genio palladiano: da una parte l’artista inglese ha proposto opere che, nel salone centrale, muovono ed alterano, con la loro presenza, le architravi delle quattro porte di accesso laterale; dall’altra Varisco, al centro dello stesso ambiente, propone una interpretazione della serie degli Gnomoni con una grande installazione la cui geometria lineare, spezzata e piegata, facilita la duplicazione delle linee costitutive attraverso giochi di luce e ombra, di solidità e smaterializzazione.
Per entrambe non poteva poi mancare un rapporto con la solida bellezza degli spazi esterni e, per questi, le due artiste hanno voluto concentrarsi con due interventi di forte impatto emotivo, capaci di accogliere e impressionare lo spettatore fin dai primi passi mossi nel giardino: sulle scale d’accesso e sul prato antistante Varisco ha collocato un’opera specchiante che, catturando la mobilità fuggevole del cielo, rende poeticamente fluida e impermanente la stessa struttura architettonica. Dentro e fuori, natura e architettura possono respirare una liricità di stupefacente impressione, con un ritmo che segue e scandisce la partecipazione dello sguardo di ogni persona che vi transita. Foxcroft ha pensato ad una scultura aperta, de-strutturata secondo le coordinate palladiane che, senza sovrastare il luogo, prova a contenerlo, a indirizzarlo, a seguire la prospettiva di una visione dettata dalla scansione di diversi elementi che, allineati, sanno definire una possibile attraversabilità che enfatizza l’attenzione dello sguardo e ingabbia liberamente il luogo.

Lesley Foxcroft, Quadrangle, 2018, acciaio galvanizzato, 280x338x338 cm Villa Pisani Bonetti, Bagnolo di Lonigo, 2018 Courtesy Associazione Culturale Villa Pisani Contemporary Art, Bagnolo di Lonigo Courtesy A arte Invernizzi, Milano Foto Bruno Bani, Milano

Per entrambe le artiste, poi, sono riservati gli spazi seminterrati delle due cantine dove si possono trovare, in autonomia, altre opere, anche storiche, che permettono di leggere e definire l’esperienza trascorsa e precedente delle singole loro ricerche: opere storiche e interventi pensati ad hoc aiutano, quindi, a scriverne la storia, evidenziando come, nuovamente, materiali e forme non si impongono sullo spazio, ma dialogano con esso per determinare quella naturale progressione che percorre i tempi e i vissuti.
A Villa Pisani Bonetti, interessantissimo esempio del lavoro giovanile dell’architettura di Andrea Palladio, va sottolineato come l’arte non entri in un monumento, non sia proposta come presenza aliena in un gioco di forzati contrasti, ma ancora – e questo ennesimo capitolo del progetto lo ribadisce – si manifesti con stimolanti risonanze, dove il trascorso di ieri si lega e intreccia con i codici dell’oggi in un luogo che non è uno spazio inerte, ma una dimora con il calore famigliare, vivo e presente, di una casa abitata.

Arte Contemporanea a Villa Pisani. Lesley Foxcroft | Grazia Varisco
progetto coordinato da Luca Massimo Barbero
mostra a cura di Francesca Pola
organizzazione Associazione Culturale Villa Pisani Contemporary Art
in collaborazione con A arte Invernizzi, Milano
cataloghi monografici bilingue editi da Associazione Culturale Villa Pisani Contemporary Art

21 giugno – 10 novembre 2018

Villa Pisani Bonetti
Via Risaie 1, Bagnolo di Lonigo (VI)

Orari: da lunedì a venerdì 10.00-12.00 e 15.00-17.00; sabato 10.00-12.00; la prima domenica di ogni mese 10.00-12.00; tutti i giorni su appuntamento

Info: +39 0444 831104
villa@villapisanibonetti.it
www.villapisani.net

 

Condividi su...
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •