Ti sarà inviata una password per E-mail
BUSTO ARSIZIO (VA) | Civiche Raccolte d’Arte di Palazzo Marliani Cicogna | 16 marzo – 19 aprile

Guardo affascinato i dipinti di Constantin Migliorini, quasi una galleria di antenati in senso darwiniano, di archetipi animali che l’uomo si porta dentro e dietro, leggibili fra le righe, le pieghe, le rughe dei volti e delle schiene. Li guardo, ma non ne sono inquietato. Capisco perché: tanto sfoggio di animalità non nasconde la tragedia di una inconscia, freudiana, incontrollabile bestialità. Non a Darwin mi rimanda l’arte di Constantin, ma alle fiabe. Si tratta di un immaginario poetico nel quale lupi maiali e diavoletti provengono dalle eteree e fiabesche regioni degli orchi dell’infanzia. È un’infanzia che deve più alla fantasia dei fratelli Grimm che al polimorfismo perverso del dottor Freud. Colgo qui qualcosa di piacevolmente gioioso, di leggermente scherzoso, perché sono in presenza della leggerezza dei fantasmi. E che cos’è un fantasma se non la proiezione eterea di una materia che, in un processo chimico e psicanalitico di sublimazione, diventa aria? Ecco chi è Constantin Migliorini. Finalmente ne ho la rivelazione: un acchiappafantasmi, un ghostbuster. Quante operazioni si possono compiere con la pittura: persino catturare i fantasmi. Le figurine zoomorfe, allora, ci svelano biografie fiabesche, sono diari di corpi che ci narrano di quel fanciullino (sempre lui) che secondo Platone parla dentro di noi, facendo capolino fra le rughe dei nostri volti, nei lampi dei nostri occhi, nelle pieghe delle nostre bocche. [dal testo introduttivo del Prof. Ermanno Morosi]

Inaugura domenica 16 marzo a Busto ArsizioL’uomo e il suo doppio-forme, apparenze, trasparenze, una personale di Constantin Migliorini nell’ambito del progetto Uno spazio per l’arte, iniziativa cittadina che si propone di aprire le sale delle Civiche Raccolte d’Arte di Palazzo Marliani Cicogna all’arte e alla cultura contemporanea. La mostra di Migliorini sarà il primo di una serie di appuntamenti che verranno proposti nell’ambito della rassegna che desidera sottolineare l’importanza di sostenere, specie in questo tempo di crisi,  lo sviluppo della creatività e dell’espressione artistica come fattore di crescita sociale.

Constantin Migliorini, presenza/assenza 1, olio acrilico su tela, cm 141x130
Costantin Migliorini, artista senese, classe 1974, da più di una decina di anni vive e lavora in Lombardia ed ha in attivo diverse esposizioni personali e collettive in Italia e all’estero e partecipazioni a diverse fiere d’arte. In occasione di questa sua personale presenta una serie di dipinti in cui il corpo umano è protagonista, diventa la trama della composizione e viene rappresentato come fosse una finestra aperta sulla dimensione psichica umana, opere in cui la resa della materia pittorica è parte integrante della ricerca: “il pigmento, incrosta e indurisce il corpo, mentre linee sottili come fili (ancora l’immagine del tessuto) lo sciolgono, lo smaterializzano quasi, dandogli quella inconsistenza che è originariamente propria dell’anima, quella del respiro. Terra e aria, colore e linea, pesantezza e leggerezza” [dal testo introduttivo del Prof. Ermanno Morosi]

L’uomo e il suo doppio- forme, apparenze, trasparenze. Costantin Migliorini

16 marzo – 19 aprile 2019

Inaugurazione domenica 16 marzo 2014, alle ore 17.00

Civiche Raccolte d’Arte di Palazzo Marliani Cicogna
piazza Vittorio Emanuele II, Busto Arsizio

Info: www.comune.bustoarsizio.va.it/museopalazzomarlianicicogna

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi