Ti sarà inviata una password per E-mail
BRESCIA | Alba Area Gallery
 | 11 dicembre 2015 – 31 marzo 2016

La mostra proposta da Alba Area Gallery, intitolata Unready-made, pone attenzione sul significato del concetto di ready-made di duchampiana memoria che prevede di modificare un qualcosa di già fatto conferendogli un senso nuovo e differente attraverso l’aura data dall’opera d’arte.
Esposti sono i lavori di tre artisti – Bonomo Faita, Filippo Centenari e Robert Gligorov – che, nella loro ricerca, offrono spunti di riflessione su una materia che, dopo un’approfondita elaborazione, si trasforma in una ricercata riflessione intellettuale. Con diversi linguaggi e tecniche espressive – fotografia, pittura ed installazione – si ammira una difformità di linguaggi intenzionalmente indirizzata ad una metodologia, di mezzi e di materiali, che insiste sull’importanza della ricerca dell’elaborazione artistica, indirizzata ad uno scambio emozionale con lo spettatore.

Moke-bomb

Filippo Centenari con le sue opere interagisce con l’ambiente espositivo, portando la nostra esperienza artistico-estetica sempre dentro ad una dimensione “reale” e non virtuale. Nei suoi lavori combina sempre tradizione e rinnovamento e sono in bilico tra storia e contemporaneità: analizzando oggetti preesistenti, quotidiani, che combina con i prodotti e la tecnica della società attuale. Quello che ottiene sono “variazioni di stato” che sintetizzano l’interazione tra passato e presente, tra memoria e tecnologia.
Ai limiti della realtà e della sua rappresentazione mirano le scelte di Robert Gligorov che, con le sue opere, si pone di sovente lui stesso al loro centro, diventando il protagonista metamorfico di immagini dal significato effettivo, pronte a recepire il coinvolgimento dello spettatore. Le sue visioni sono cariche di immagini forti, conturbanti, destabilizzanti, che si impegnano a indagano il reale e la nostra contemporaneità in tutte le sue sfaccettature. Bellezza e violenza sono gli argini opposti delle sue meditazioni e sul valore che queste hanno in seno alla nostra società.
Infine Bonomo Faita, tra razionale e fantastico, rimanda alle tensioni tra il reale e l’illusione, agendo con una precisa vena di ironia sottile. Sperimentando materiali e tecniche – come l’acquerello, il collage, il disegno, la pittura e la scultura – colma i suoi interventi, fondati sui riferimenti alla storia dell’arte e ai suoi grandi interpreti, tra allusioni o rimandi espliciti, con una sensibilità la cui visione concreta, utopica e poetica, parla della vita.

Unready-made. Apologia dell’elaborazione artistica
Bonomo Faita, Filippo Centenari, Robert Gligorov
a cura di Alberto Mattia Martini

11 dicembre 2015 – 31 marzo 2016
Inaugurazione 11 dicembre 2015 ore 18.00

Alba Area Gallery

Via Corsetto S. Agata 22, 
Brescia 

Orari: giovedì 15.00-19.00; 
venerdì e sabato 16.00-20.00

Info: info@albaareagallery.it
www.albaareagallery.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi