Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Nuova Galleria Morone | 6 aprile – 1 giugno 2017

Si tiene presso la Nuova Galleria Morone la mostra Ricucire il cielo, prima personale a Milano di Ettore Frani (1978) che, per l’occasione, ha realizzato una nuova serie di opere pensate appositamente per gli ambienti della galleria.
Tra i più apprezzati artisti della nuova generazione, Frani ha voluto proporre un’attenta selezione dell’ultimo ciclo di lavori in cui, fedele alla profondità della sua ricerca, prosegue nella sua meticolosa indagine sul volto, l’anima e il mistero della Natura, elemento con cui l’uomo inevitabilmente si confronta, dialoga ed è in comunione.

Ettore Frani, Ricucire il cielo, 2017, olio su tavola laccata, opera composta da due tavole indivisibili di cm 75x100 ciascuna, misura complessiva 150x100 cm Foto Paola Feraiorni

Ettore Frani, Ricucire il cielo, 2017, olio su tavola laccata, opera composta da due tavole indivisibili di cm 75×100 ciascuna, misura complessiva 150×100 cm Foto Paola Feraiorni

Dice l’artista:

“È proprio in essa che l’uomo vede riflessa la propria componente materiale e spirituale e, meglio di ogni altra cosa, può restituirci il senso del nostro essere al mondo.”

La mostra lascia osservare tutti gli “ingredienti” tipici dell’intrigante riflessione pittorica dell’artista che vanno dai contenuti intimi e intellettuali come il conflitto umano tra natura e spirito, l’attesa della rivelazione, la contemplazione estetica come mezzo per considerazioni etiche o la lettura del mistero del visibile, a considerazioni su elementi più tecnici e linguistici dell’arte come l’interpretazione pittorica dell’effimero, la pittura come velatura progressiva, l’interpretazione “ad istantanea fotografica” del dipingere.
Le sue immagini silenti lasciano trasportare da una dimensione contingente e più concreta del reale a una manifestazione che si palesa in un’onirica apparizione di un sentire spirituale e trascendente. Tutte le opere presenti si collegano l’una all’altra svelando quelle segrete corrispondenze che, nascoste, sono colte dallo sguardo e con le quali cerca e prova a mettere in comunione e dialogo l’uomo e la natura, la terra e il cielo, il micro e il macrocosmo.

Ettore Frani, Semina, 2017, olio su tavola laccata, 100x100 cm Foto Paola Feraiorni

Ettore Frani, Semina, 2017, olio su tavola laccata, 100×100 cm Foto Paola Feraiorni

L’accezione infinitiva e diveniente delle sue immagini mette in connessione e necessaria simbiosi universi paralleli che sembrano inconciliabili nelle apparenti distanze dimensionali, ma che invece, tra realtà presente e intuizione dell’immanente incombenza di un altro metafisico, lasciano trasferire nel quotidiano del vivere il perenne rimando del sentire universale. 

Ettore Frani. Ricucire il cielo
catalogo con testi di Ilaria Bignotti e Silvano Petrosino 

6 aprile – 1 giugno 2017
Inaugurazione giovedì 6 aprile ore 18.00 

Nuova Galleria Morone
Via Nerino 3, Milano 

Orari: da lunedì a venerdì ore 11.00-19.00; sabato 15.00-19.00 (la galleria dal mese di maggio resterà chiusa il sabato)

Info: +39 02 72001994
info@nuovagalleriamorone.com
www.nuovagalleriamorone.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi