Ti sarà inviata una password per E-mail
Torino | Film Commission | 30 marzo – 20 maggio 2017

martin – Martini Arte internazionale presenta un ambizioso progetto artistico composto da una mostra e tre incontri con gli artisti invitati nel prestigioso calendario di Biennale Democrazia 2017 che si terrà a Torino dal 29 marzo al 2 aprile. La mostra che inaugura giovedì 30 marzo si protrarrà fino al 20 maggio presso la sede della Film Commission di Torino.

Esodi e Conflitti, il Diritto alla Speranza è il titolo che integra il percorso concettuale della manifestazione culturale di Biennale Democrazia intitolata Uscite di Emergenza.
Due approcci diversi d’azione, da un lato due artisti, Alessandro Bulgini e Gian Maria Tosatti che si interrogano sul ruolo attivo dell’artista in ambito socio politico nella società oggi, capaci di unire performance, produzione visuale e arte partecipativa. Un approccio al fare artistico che coinvolge direttamente il pubblico nel processo creativo con un’interazione fisica degli spettatori.

Gian Maria Tosatti Histoire et destin - New Man’s Land (Rainbow), 2016. Foto: Roberto Marossi. Courtesy: Galleria Lia Rumma, Milano/Napoli

Gian Maria Tosatti
Histoire et destin – New Man’s Land (Rainbow), 2016. Foto: Roberto Marossi. Courtesy: Galleria Lia Rumma, Milano/Napoli

Dall’altro lato, Fabio Bucciarelli e Diego Ibarra Sánchez, due fotoreporter sempre in viaggio in luoghi ad alto rischio, Siria, Libia, Turchia, Iraq, Serbia, Colombia. Individualisti dallo slancio umanitario pronti a rischiare la vita per catturare le immagini per l’informazione e raccontare in profondità grandi temi sociali, conflitti e crisi umanitarie.
La mostra è accompagnata da catalogo e e-book bilingue edito da Vanillaedizioni.

Il progetto è arricchito da 3 appuntamenti di dialogo tra curatore e artisti:

Giovedì 30 marzo ore 18.30, Film Commission
RIFLESSI DI GUERRA, OLTRE IL REPORTAGE
Patrizia Bottallo incontra Fabio Bucciarelli e Diego Ibarra Sánchez

Un nuovo approccio al fotogiornalismo. Memo un network internazionale di fotoreporter che diffonde un’informazione indipendente a tutela della democrazia e dei diritti umani. E una nuova prospettiva sul ruolo del fotoreporter oggi, raccontata attraverso i progetti di due fotogiornalisti: Fabio Bucciarelli, che nel suo progetto The Dream ha documentato i conflitti dei rifugiati dopo le Primavere arabe in Africa e Medio Oriente, e Diego Ibarra Sánchez, che si interroga sul valore dell’istruzione, diritto violato in Iraq, Pakistan e Colombia, indagando la grave situazione di analfabetismo dovuta agli attacchi al sistema scolastico da parte dei guerriglieri.

Alessandro Bulgini, OPERA VIVA - Luci d’artista a Calais, 2016

Alessandro Bulgini, OPERA VIVA – Luci d’artista a Calais, 2016

Venerdì 31 marzo
ARTE PUBBLICA NELLA GIUNGLA DI CALAIS / due incontri:

ore 18.30, Film Commission
Storia e destino – New Men’s Land (Rainbow)
Patrizia Bottallo incontra Gian Maria Tosatti

Nel novembre 2015, Tosatti inizia lo sviluppo di un progetto dedicato alla Jungle di Calais per l’autorappresentazione di una comunità cui si deve la fondazione di una vera città nel cuore dell’Europa. Tra le molte declinazioni di questo progetto, la maggiore era costituita dalla costruzione di un arcobaleno alto 20 metri e largo 50 che avrebbe attraversato l’intera città: simbolo di rigenerazione e alleanza. Il progetto si è interrotto con la distruzione della città. L’incontro ripercorre le varie tappe del progetto, la storia, gli incontri con i migranti, un nuovo popolo apolide ormai disperso.

Fabio Bucciarelli, The Dream, 2015

Fabio Bucciarelli, The Dream, 2015

ore 19 20, Film Commission
000-2016 Opera Viva – la jungle di Calais
Patrizia Bottallo incontra Alessandro Bulgini

Alessandro Bulgini da anni ha rivolto la sua attività artistica a favore dei territori e dei suoi abitanti, cercando di portare attenzione lì dove ce n’è bisogno. L’8 luglio 2016, invitato da Gian Maria Tosatti, decide di partire per la Jungle di Calais e inizia un’indimenticabile esperienza. L’artista racconta le sue opere vive, performance che con una totale libertà d’espressione riescono a creare una lingua sociale alternativa insieme agli abitanti della “città del XXI secolo”. “Mi sono attivato – dice – per portare un contributo, energia, arte… spero un po’ d’aiuto. Una testimonianza per quel che ora è smantellato”.

ESODI E CONFLITTI, IL DIRITTO ALLA SPERANZA / Exodus and conflicts, the right to hope
a cura di Patrizia Bottallo

Film Commission
Via Cagliari 42, Torino

30 marzo – 20 maggio 2017
Inaugurazione: giovedì 30 marzo, ore 12

Orari: tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle 18.00
giovedì 30 marzo (giorno dell’inaugurazione) dalle ore 12.00 alle 22.00
venerdì 31 marzo e sabato 1 aprile dalle 16.00 alle 22.00

Ingresso libero

Catalogo/e-book: Vanillaedizioni

Informazioni: 
www.martinart.it
www.biennaledemocrazia.it

Ufficio stampa:
pressbiennaledemocrazia@gmail.com
Tel. +39 011 8198981
Silvia Alparone – 338 3211790

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi