SORDEVOLO (BI) | Villa Cernigliaro  | 11 ottobre – 8 novembre 2015

Quattro saloni della dimora storica di Villa Cernigliaro a Sordevolo (BI) accolgono lo spettatore con le opere che compongono la mostra personale dell’artista Luisa Elia (1960) che, all’interno del progetto Carambolage, giunto alla sua quarta tappa, pensato da Nicoletta Pallini Clemente, propone un saggio della sua ricerca artistica.
Le opere scelte per quest’occasione, infatti, lasciano contemplare le modalità e le scelte espressive del suo linguaggio che rimanda ad un immaginario poetico fatto di sculture e installazioni composte da materiali differenti i quali, nell’affascinante contesto in cui si inseriscono, sanno cogliere affinità e tensioni particolari.
Elia a Villa Cernigliaro suddivide il percorso contemplativo in stanze successive che si rendono luoghi di meditazione e contemplazione rimandando agli elementi primari come il sale o la terra a sorvolare il segno di una ricerca peculiare che nella radice profonda di queste opere dichiara una sensibilità per la storia, la letteratura, la poesia che, come sottolinea la curatrice della mostra, muove da un’origine mediterranea e si allarga a sensibilità orientali.

Luisa Elia, Orme, 2012-15, gomme assemblate, 300x33x10 cm Foto © Annalisa Guidetti, Giovanni Ricci

Nella creta e nel sale – ma pure nella gomma – ripropone, con un fare che ci avvicina a provenienze e discendenze comuni, a quell’antico sapere che ha scandito il passato del nostro tempo, la scultura richiama la nostra storia, ci riporta al principio, all’inizio del nostro sapere. Elia riporta nell’oggi un lascito arcaico e originario che deve essere insegnamento e lezione anche per il presente. Ma manipolando le sostanze in queste forme tanto semplici nella loro complessità strutturali tocca le corde di spunti che sono parte corroborante dell’idea orientale di esistenza. Il vuoto allora acquisisce ruolo fondamentale quanto il pieno, l’aggregazione quanto quello della disgregazione, la terra e gli altri materiali ritrovano l’essenza primaria del loro essere che descrive il ciclo naturale dell’essere al mondo. Il tema umano abbraccia una consapevolezza universale.
Le forze tensive che cerca Elia si aprono ad una libertà assoluta che esula da latitudini culturali e abbraccia la visione dell’uomo, dell’umanità.
Nella Sala d’ingresso troviamo opere di piccole dimensioni e un ricco materiale che documenta il percorso dell’artista; si passa poi alla Stanza di Sale (dove dominano sostanze come il sale, la sabbia, le gomme e le refrattarie bianche) e alla Stanza di terra (qui con terra, juta, gomme nere) e si finire poi nella Stanza Carambolage dove un’installazione site-specific si rapporta con un tavolo da biliardo dove, ospite frequente di Franco Antonicelli, passava nottate intere lo scrittore Cesare Pavese.

Zero Gravità Villa Cernigliaro per arti e culture
L’Associazione di Sordevolo, nell’alto biellese, fondata nel 1999 si dedica alla riqualificazione della sua sede, la Dimora storica Franco Antonicelli oggi Villa Cernigliaro, Bene Culturale vincolato dal Ministero della Pubblica Istruzione e tutelato dalla Soprintendenza dei Beni architettonici e del Paesaggio del Piemonte. Il Centro studi interno accoglie e presenta esperienze culturali internazionali; organizza e promuove mostre e avvenimenti culturali sulla figura di Franco Antonicelli e “il collettivo morale e spirituale” che vi soggiornò al tempo del regime; coproduce operazioni sperimentali di alta cultura in collaborazione con gli Enti pubblici.  Parallelamente alle attività culturali svolge un ruolo turistico: al suo interno sono stati realizzati un B&B e una Casa per Ferie per i giovani che, attraverso il delicato restauro conservativo, restituiscono l’atmosfera del tempo. 

Luisa Elia: cielo e terra madre. Sculture di sale e di terra
IV Tappa del progetto Carambolage
a cura di Nicoletta Pallini Clemente
progetto di Zero gravità, Villa Cernigliaro per arti e culture Associazione
catalogo Zero gravità
testo critico Nicoletta Pallini Clemente
Foto © Annalisa Guidetti, Giovanni Ricci 

11 ottobre – 8 novembre 2015

Villa Cernigliaro Dimora storica
via Clemente Vercellone 4, Sordevolo (BI) 

Info: Carlotta Cernigliaro
+39 015 2562174
www.villacernigliaro.it
www.luisaelia.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •