Ti sarà inviata una password per E-mail
GENOVA | Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce | 13 novembre 2014 – 15 gennaio 2015

Sara Goldschmied e Eleonora Chiari lavorano insieme dal 1997 esplorando con ironia tematiche legate ai “fondamenti” dell’arte contemporanea occidentale come la rappresentazione del corpo e della natura. La loro scanzonata ironia fa tappa da domani anche a Genova al Museo di Villa Croce con la mostra La democrazia è illusione con cui raccontano le pratiche dei servizi segreti occidentali durante la Guerra Fredda: inganni e simulazioni “presi in prestito” dai grandi illusionisti e maghi per esercitare un persuasivo controllo sui cittadini, ignari spettatori dei “trucchi”del potere.

 Goldschmied&Chiari, ph. Giovanni De Angelis

Goldschmied & Chiari affermano:

“l’effettiva collaborazione tra maghi professionisti e servizi segreti in importanti operazioni militari ci ha affascinato. Esemplare l’illusionista Jasper Maskelyne: al servizio del MI6 britannico durante la seconda guerra mondiale ideò tecniche di mimetizzazione e mascheramento che permisero agli Alleati di far fallire molte azioni belliche tedesche nel Nord-Africa. Maskelyne, grazie a giochi di luce e ad un dispositivo in specchio accecante, fu artefice della ‘sparizione’ del Canale di Suez, dai mirini dei bombardieri della Luftwaffe.”

Attraverso un trucco realistico il mago inganna lo spettatore restituendo una sensazione di stupore infantile. La relazione tra la magia e le pratiche dei servizi segreti sta nel fatto che il pubblico vuole essere etero-diretto, non vuole scoprire il trucco. La questione si gioca nelle parole di Jacques Derrida: “nella differenza tra credere e vedere, tra credere di vedere e intravedere o meno”.

 Goldschmied&Chiari, La Démocratie est Illusion, 2014 mirrored prexiglass shaped writing, 13,75 mt Centro d'arte contemporanea Passerelle, Brest © Aurélien Mole, 2014
Molte delle opere presenti in mostra sono ispirate alle performances del mago Harry Houdini (1874-1926) che nei suoi spettacoli di escapologia, si strutturavano come sfide ai limiti tra la vita e la morte. Attraverso i lavori creati appositamente per l’occaione con diversi mezzi espressivi (fotografie, installazioni, sculture e video) Goldschmied & Chiari trasformano il secondo piano del museo di Villa Croce in un set immaginario nel quale la natura volatile della verità viene enfatizzata attraverso l’uso di materiali eterei come il fumo e gli specchi che trasformano la politica in una pièce fatta di operazioni segrete e trucchi di prestigio.

La mostra è realizzata con la collaborazione del Centre d’Art Contemporain Passerelle di Brest (FR) nell’ambito del Progetto PIANO, una piattaforma curatoriale franco-italiana creata su iniziativa di d.c.a/association française de développement des centres d’art (associazione per lo sviluppo dei centri d’arte contemporanea).

Goldschmied & Chiari. La Democrazia è Illusione
a cura di Ilaria Bonacossa

14 novembre 2014 — 15 gennaio 2015
inaugurazione venerdì 14 novembre, ore 18.00 — 20.00

Museo d’Arte Contemporanea di Villa Croce
via Jacopo Ruffini 3, Genova

Info: +39 010 580069/010 585772
staffmostre@comune.genova.it
www.villacroce.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi