Ti sarà inviata una password per E-mail
PARIGI | 22,48 m2 | 13 giugno – 31 luglio 2015

Alla galleria 22,48 m2 di Parigi l’artista italiano Daniele D’Acquisto (1978) presenta, nella mostra Forming, l’ultimo ciclo del suo lavoro che, in un complesso eterogeneo che tocca mezzi espressivi diversi dalle stampe fotografiche su alluminio e alle installazioni site-specific, sviluppa un percorso di opere precarie concepite appositamente per lo spazio francese.
D’Acquisto con le sue opere cerca sempre di aprire un processo di relazione con l’ambiente e lo spazio che va ad occupare con le sue opere e queste, tra progettualità e visione, interrogano il luogo e lo aprono ad inedite possibilità espressive.
Dopo il trasferimento al nord da Taranto e lo spostamento conseguente dello studio, l’artista ha dovuto ricollocare tutta un’ampia raccolta di oggetti – anche banali e ordinari – che aveva accumulato, attratto e affascinato dalla loro forma e dalle loro storie anonime: nel caos generale li ha individuati e posti su una grande parete ridipinta e, poi, ha fatto seguire gli scatti fotografici. Riuniti per legami formali, questi oggetti-forma seguono una definizione di orientamenti che, partendo dall’isolamento del singolo pezzo, spostano la loro dinamica da una centralità visiva ad un intreccio di nuove coordinate spaziali.

Daniele D’Acquisto. Forming, 22,48 m², Parigi (Francia)

Forming lascia che l’opera coincida con il suo processo di formazione: ispirato all’album GI dei Germs, gruppo punk-rock americano, in cui la band suonava due volte proprio il pezzo intitolato Forming (la prima suonando gli strumenti senza averne padronanza, la seconda, dopo un certo tempo, avendone acquisito consapevolezza), il progetto della mostra insiste su questa peculiare dualità.
Dalle installazioni site-specific nel suo studio, riprese fotograficamente, ci si sposta a quelle montate in galleria e, aspetto di notevole interesse, qui le foto non sono mero documento, ma il continuum della stessa opera fisicamente visibile e viceversa.
Riutilizzando l’esistente e creando un parallelismo tra istanze e oggetti vicini-lontani nello spazio tempo, Daniele D’Acquisto solleva interrogazioni concettuali su quanto sta nella realtà circostanziata e quanto vive nel mondo dell’idea e del pensiero.

Daniele D’Acquisto. Forming
a cura di Lorenzo Madaro 

13 giugno – 31 luglio 2015

22,48 m²
30 rue des Envierges, Parigi 

Info: +33 098 1722637
contact@2248m2.com
www.2248m2.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi