Ti sarà inviata una password per E-mail
ROMA | Galleria nazionale di arte moderna e contemporanea | 26 giugno – 11 ottobre 2015

Coke It’s Me! è l’opera con cui Daniele Basso ha re-interpretato le celeberrime forme sinuose bottiglia Contour della Coca-Cola, celebrandone i 100 anni di una bottiglia divenuta oggetto-icona nella cultura popolare di gran parte del mondo (la celebre bevanda americana è venduta in 204 paesi su 242 in totale). L’opera dell’artista biellese si presenta con una superficie poliedrica, specchiante, in cui l’acciaio, sua materia privilegiata, riflette ogni oggetto senza pregiudizi e preclusioni. Nelle sue pieghe e negli spigoli ogni realtà ha modo di leggersi e di ritrovare una pari dignità e una medesima uguaglianza senza filtri discriminatori. Oltretutto la riciclabilità dell’acciaio lo rendono un materiale eticamente sostenibile, avvicinando l’uomo alla natura.
Dice lo stesso Basso:

“Chiunque riflettendo il proprio viso nelle superfici di Coke It’s Me!, può sentirsi protagonista di questo successo planetario, e partecipe dei valori di felicità, gioia e collaborazione che Coca-Cola esprime.”

Daniele Basso, Coke It's Me!

La versione definitiva della scultura è esposta nel Padiglione Coca-Cola a Expo Milano 2015 mentre la prova d’autore è in mostra alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma in occasione dell’esposizione collettiva Corporate Art – L’azienda come oggetto d’arte.
Corporate Art mette in contatto il mondo del business con quella della creatività artistica valorizzandone la relazione e la tradizionale collaborazione tra questi due mondi. Si riscoprono, in questo modo, le potenzialità artistiche nei processi di marketing, responsabilità sociale e comunicazione aziendale e si aprono nuove e forti reciprocità tra il valore dell’opera d’arte e la mission che ha l’impresa. Non si parla, infatti, di mecenatismo artistico, ma di relazione stretta tra la creazione d’arte e la corporate image aziendale. Le proposte selezionate da pptArt, quindi, hanno tutte un legame stretto e corrispondente con l’immagine aziendale.
La mostra nell’istituzione romana offre al pubblico oltre settanta opere di autori contemporanei italiani e internazionali che, da marchi storici, arrivano a toccare realtà aziendali più recenti.
Nel percorso espositivo si ammira una ricca e grande varietà di collaborazioni che si traduce in prodotti personalizzati, packaging, opere d’arte celebrative, i gadget, i video pubblicitari, la presenza “spontanea” di “icone” di marche e prodotti aziendali nei lavori degli artisti.

Corporate Art. L’azienda come oggetto d’arte
in collaborazione con pptArt, LUISS Creative Business Center 

Aziende partecipanti: American Express, Archivio Storico Martini & Rossi, Banca Ifis, Bianconero, Caffarel, CicliArt, Comieco, ESSO, Fondazione Piaggio, Itway, La Marzocco, M’ama.Art per Azienda Agricola Cerulli Spinozzi, McCann per Poste Italiane, Montblanc, Museo di Portofino per Porsche, Poltrona Frau, Sisal, Strega Alberti, Telecom Italia Sparkle 

Artisti partecipanti: Afro Basaldella, Aidan, Sarah Arnett, Daniele Basso, Riccardo Bernucci, Peter Blake, Stefano Bolcato, Alex Braga, Romero Britto, Leonetto Cappiello, Carlo Cecchi, Bruno Ceccobelli, Gianluigi Colin, Eugenio Colmo, Valentina De Martini, Walter Di Giusto, Baldo Diodato, Matilde Domestico, Flavio Favelli, Sidival Fila, Riccardo Fortuna, Beppe Giacobbe, Emanuele Giannetti, Matteo Giuntini, Renato Guttuso, Beppe Guzzi, David Harber, Mimmo Iacopino, Hara Katisui, Giancarlo Lepore, Lobulo, Marco Lodola, Mario Mafai, Chicco Margaroli, Paolo Masi, Peter Max, Alexander McQueen, Poonam Mistny, Maurizio Mochetti, Riccardo Augusto Moro, Maurizio Nannucci, Ugo Nespolo, Gianni Novak, Mimmo Paladino, Enrico Paulucci, Antonio Politano, Concetto Pozzati, Pino Procopio, Sandro Properzi, Marcello Reboani, Giuseppe Riccobaldi, Pietro Ruffo, Tom Sachs, Giuseppe Santomaso, Guido Scarabattolo, Antonio Pio Saracino, Marco Schifano, Skenè, Emilio Tadini, Croce Taravella, Marco Veronese, Lorenzo Vespignani, Willow, Peter Yuill, Olimpia Zagnoli, Fabrizio Folco Zambelli 

26 giugno – 11 ottobre 2015
inaugurazione giovedì 25 giugno ore 18.00

Galleria nazionale di arte moderna e contemporanea
viale delle Belle Arti 131, Roma 

Info: www.gnam.beniculturali.it
www.pptart.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi