MILANO e PERO (MI) | Galleria Christian Stein | 12 maggio – 8 ottobre 2016 

La Galleria Christian Stein, nelle due sedi di Milano e Pero (MI) ospita un’ampia retrospettiva dedicata a Mimmo Paladino (1948) che, attraverso oltre venti dipinti, sculture e alcune celebri installazioni, racconta la genesi, l’evoluzione e i passaggi più significativi della sua vicenda creativa.
Paladino, tra i più noti e importanti artisti italiani contemporanei di fama internazionale, viene analizzato distribuendo alcune sue significative opere in un itinerario che, secondo una suddivisione del percorso espositivo in sette sezioni tematiche, articola i contenuti della sua ricerca dalle origini ai giorni nostri.

Mimmo Paladino, Senza titolo, 2006, 22 elementi fusione in alluminio patinato, Galleria Christian Stein

Mimmo Paladino, Senza titolo, 2006, 22 elementi fusione in alluminio patinato, Galleria Christian Stein

Si inizia con la sede milanese della galleria che accoglie i lavori giovanili in cui l’artista, negli anni Settanta, matura quella pittura che stabilisce e definisce la sua cifra stilistica e la sua identità, per proseguire a Pero dove, invece, si leggono gli interventi della maturità. Qui, inoltre, in una ricostruzione davvero eccezionale, si ammira la grande installazione della Biennale di Venezia del 1988, ricostruita per la prima volta dopo 28 anni.
La sua riflessione su segno, colore e materia, in questa circostanza dimostra la complessa correlazione di elementi che manifestano l’attitudine e la consapevolezza raggiunti da Paladino nella sua ricerca, un’opera che è il perno della maturità stilistica dell’artista e della profondità della sua riflessione.
Dalle geometrie sull’indagine spaziale, alla ridefinizione dell’ambiente, dalla scultura archetipale ai dipinti con colori primari, questa mostra, articolata e ricca, concede allo sguardo di ri-scoprire i filoni tematici che hanno connotato le fasi e le sperimentazioni dell’espressione di Paladino che si presenta in tutta la forza poetica come nella sala dell’oro, contrappunto luminoso, per la grande opera drammatica e colma di pathos delle figure di legno bruciato.

Mimmo Paladino, Senza titolo, 2012, pittura su legno, alluminio ed ottone, 310x250x163 cm Foto Peppe Avallone

Mimmo Paladino, Senza titolo, 2012, pittura su legno, alluminio ed ottone, 310x250x163 cm Foto Peppe Avallone

Paladino si legge nella molteplicità di un lavoro che, dalla formazione concettuale-analitica alle istanze della tradizione e dell’avanguardia, attinge e si alimenta di esperienze, culture, tradizioni provenienti da fonti e luoghi diversissimi. Le opere scelte, infatti, sono le impronte salienti delle sue visioni e attestano quanto i suoi soggetti sanno andare oltre l’apparenza della figurazione per riportare attenzione su realtà e contenuti più profondi e complessi, sommando sensi, esperienze e concatenando altre immagini mai semplici o banali.
Le sue creazioni si originano proprio da una stratificazione di segni e materie che portano ad intrecci di frammenti con i quali si riprendono quei significati celati nelle dichiarazioni, nelle allusioni e nei nascondimenti che i suoi lavori propongono oltre il dato sensibile.
Dal complesso della sua opera affiora una cultura millenaria – radicata in quella arcaica mediterranea – che individua, nella prassi di Paladino, l’evidenza sciamanica del suo processo narrativo, che sa conferire all’arte e ai suoi linguaggi il valore di un rito, di una tragedia, di un’attesa carica di magia.
Oltrepassando le impronte figurative, quello che genera evoca istanze, significati e contenuti i quali, senza dichiarare la propria origine, esprimono l’eterna intuizione di qualcosa che deve essere scoperto e indagato dallo sguardo ulteriormente, oltre le ombre e le maschere archetipiche suggerite da Paladino.

Mimmo Paladino
a cura di Eduardo Cicelyn

12 maggio – 8 ottobre 2016

Galleria Christian Stein
Corso Monforte 23, Milano 

Orario: dal martedì al venerdì 10.00-13.00 e 14.00-19.00, sabato 10.00-13.00 e 15.00 alle 19.00;

via Vincenzo Monti 46, Pero (MI)

Orario: dal martedì al sabato 12.00-19.00

Info: Milano +39 02 76393301
info@galleriachristianstein.com
Pero +39 02 38100316
info@galleriachristianstein.com
www.galleriachristianstein.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •