Ti sarà inviata una password per E-mail
MILANO | Galleria Ca’ di Fra’ | 5 febbraio – 27 marzo 2015

Fin dal 1959, anno dell’apertura del suo studio, il tema centrale della ricerca e dell’opera di Nanda Vigo (1936) è stato il rapporto di armonia e conflitto che si genera tra luce e spazio, istanza questa che diventa occasione di manifestazione e accadimento di fenomeni peculiari. Non solo la sua ricerca artistica s’indirizza verso questa attenta lettura e visione, ma Vigo saprà trasmetterla anche nel suo lavoro di architetto e designer.
La Galleria Ca’ di Fra’ di Milano presenta una mostra personale dedicata alla grande artista presentando una selezione ampia dei suoi principali cicli di lavori che ne hanno accompagnato lo sviluppo di sperimentazione e ricerca.
Proprio la luce e il movimento nello spazio sono gli epicentri semantici di un linguaggio che ha portato, da un lato, proprio la luce a farsi struttura portante del progetto e, dall’altro, il movimento a divenire forza agente che presagisce e coglie le dinamiche dello spazio.

Nanda Vigo, Cronotopo, 1964, vetri stampati e alluminio, 60x60x5.5 cm Courtesy Archivio Nanda Vigo, Milano / Ca' di Fra', Milano

Frequentatrice dello studio di Fontana, vicina alle esperienze del gruppo milanese di Azimut, Vigo, nella lunga esperienza espositiva europea, viene in contatto con gli artisti e i luoghi del movimento Zero tra Germania, Olanda e Francia. Un passo determinante per lei. Nel Gruppo Zero (1957-1966), che insisteva su un superamento della “plastica” tradizionale dell’arte, l’artista trovava, infatti, quel comune sentire che, forte di nuove idee intellettuali e nuove posizioni filosofiche, vede l’arte appropriarsi dell’ambiente con dignità e potenzialità espressive fino ad allora non sondate.
Nanda Vigo, mente versatile ed originale, rivendica un’assoluta libertà da ogni formalismo creativo precostituito: nei “luoghi fisici” della visione da lei creati, la percezione viene a rivestire un’importanza e una rilevanza maggiore e superiore della forma stessa. Cronotopi, Light Tree, Light Project, Genesis e Totem sono le presenze che si incontrano in questa mostra e che si svelano quali termini di re-invenzione dello spazio stesso della galleria. Queste opere sono portatrici di armonia ed energie ancora vitalissime che pongono in costante stato di rigenerazione l’immagine e l’oggetto rappresentato dall’opera.
Nella galleria, tra passato e presente, Nanda Vigo riesce, quindi, a scomporre e ricomporre ancora l’ambiente con quel pensiero, netto e chiaro, rappresentato dalle sue straordinarie opere.

Nanda Vigo. Mix Light 

5 febbraio – 27 marzo  2015
inaugurazione giovedì 5 febbraio 2015 ore 18.00-21.00 

Ca’ di Fra’
Via Carlo Farini 2, Milano 

Orari: da lunedì a venerdì 10.00-13.00 e 15.00-19.00; sabato su appuntamento

Info: +39 02 29002108
gcomposti@gmail.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi