RAMISETO (RE) | Casa Cantoniera

È trascorso quasi un anno esatto da quando Giovanni Cervi e Nila Shabnam Bonetti si sono trasferiti in una Casa Cantoniera nel cuore del parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano con una residenza per artisti e una società agricola chiamati Valico Terminus. La primavera sta arrivando (da loro arriva almeno un mese dopo) e si stanno preparando ad una stagione ricca di arte, api e piante spontanee.
Questa esperienza è diventato un “racconto a puntate” che giunge oggi al quinto appuntamento sotto forma di Appunti di viaggio…

di NILA SHABNAM BONETTI E GIOVANNI CERVI

Venerdì 26 febbraio 2016
Cosa mi piace di più della Residenza? La “mia” Residenza. Quella personale, fatta di quotidianità con gli artisti, dei dopo cena a parlare del proprio passato, di cosa ci ha spinti a fare quello che facciamo, delle nostre ambizioni. E del senso che ha questa ricerca, qui a Valico e nella vita, sempre sospesa tra il passato e il futuro e mai in mezzo, o forse costantemente nel presente. Amo il tè del pomeriggio facendo il punto del lavoro o parlando del cielo nuvoloso. Arriverà ancora la neve? Lavoro e vita si intersecano. Sembra che tutti i miei sogni d’infanzia siano stati realizzati. Lo capisco stasera, in salotto davanti al fuoco a scrivere, mentre Manuela Toselli e Debora Romei parlano del fatto che il lavoro Ricami della Toselli sia, o non sia, informale. Nila

Mercoledì 2 marzo 2016
Credo che la Residenza di Manuela (I feel Blue dal 23 febbraio al 1 marzo 2016, ndr) sia stata un successo. E non lo misuro in base alla risonanza mediatica o al numero dei presenti al vernissage. Qui si muove tutto in modo diverso, ha un che di intimo e riservato, ma uno slancio fortissimo, in continua crescita, nella ramificazione dei singoli progetti degli artisti e del nostro progetto. Come mettere un seme nella terra e vedere il suo lento percorso di sviluppo. I feel Blue non si fermerà qui. Come i migranti di cui si parla, ha un lungo viaggio ancora da fare, in altre sedi, per parlare a molte altre persone. Scuole, centri d’accoglienza, musei. Nila

light1

Sabato 5 marzo 2016
Oggi siamo stati a Apimell, alla Fiera di Piacenza. Si tratta di un importante evento annuale dedicato all’universo delle api e del miele, indicato per consumatori, principianti, curiosi e professionisti del settore. Creo sia stata una tappa fondamentale per noi. Abbiamo conosciuto Paolo Fontana e Marco Valentini, tra i pionieri in Italia nell’uso dell’arnia Top Bar, quella che vorremmo utilizzare noi, più ecologica e meno invasiva del macro organismo alveare… Abbiamo trovato in loro sostegno e soprattutto un punto di riferimento che, per noi, alle prime armi, è indispensabile. Sognavo accadesse una cosa del genere, trovare qualcuno che ci aiuti in questa avventura ed è accaduto. Queste piccole cose le prendo come un segno del destino. Nila

fotor_WP_20160305_002

Venerdì 18 marzo 2016
Ci stiamo preparando ad accogliere famigliari e amici per la Pasqua. Oggi forse è stato il primo giorno, dopo il lungo inverno, che portava con sé un sentore di primavera. Cielo azzurro, caldo (per noi ormai 9° significa caldo), i primi insetti sui fiori. I lavori in corso nella casa sono conclusi e credo sia un nido invidiabile il nostro, pronto anche ad accogliere i curiosi oltre che gli artisti. Quanto impegno per curare ogni dettaglio! Ed è così vicino aprile! Un mese carico di impegni, Residenze e l’inizio dell’attività imprenditoriale. Sono già molto in ansia per Fotografia Europea, dove parteciperemo con Giulio Crosara che si misurerà con spazi molto particolari, in un progetto fotografico installativo che, se verrà come speriamo, sarà straordinario e… decisamente sopra le righe. Ma non vi anticipo nulla per non rovinarvi la sorpresa. Porteremo Valico Terminus per la prima volta in città. Nila

WP_20160315_004

Martedì 22 marzo 2016
Nelle ultime settimane ho osservato l’inverso scorrere in un inizio di primavera e sperimentato intrugli culinari (lo sapete che i semi di papaya essiccati e pestati sanno di rucola?). Sono cose che mi piace fare, vedere le cose che ho vicino e trovare come collegarle. Trovare l’incastro giusto. Poi ho riflettuto sul fatto di non dare per scontate situazioni e persone. “Zio Canta”, come dicono qui, nel caos della vita io VOGLIO dare per scontate certe cose, voglio punti fermi inamovibili e duraturi su cui costruire quel castello di carte, quella piramide di aquiloni, quella torre di Babele che è la vita. A proposito di Babele.. qui stiamo imparando a esprimerci “artisticamente” in modo diverso… L’hype e l’ansia da pubblicazione/recensione sono lontani e i sentimenti degli artisti che vengono qui scorrono impetuosi… non ci sentiamo più “curatori” ma argini. Giovanni

VALICO TERMINUS
artists in residency in a rural land

Casa Cantoniera
Via Lugolo 8, Ramiseto (RE)

Info: www.valicoterminus.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •