Ti sarà inviata una password per E-mail
X GIORNATA DEL CONTEMPORANEO | AMACI – Associazione dei Musei D’Arte Contemporanea Italiani | 11 ottobre 2014

Due ragazzi ci salutano con la mano in un gesto congelato dal fermo-immagine che trasforma la narrazione video in immagine fissa. Gli spettatori possono solo interrogarsi e fare ipotesi sulla storia che questa immagine racchiude… un viaggio? un addio? Sono proprio questi due temi alla base di Greeters, l’immagine scelta da Adrian Paci come simbolo della Decima Giornata del Contemporaneo: emblema di interrogativi che non riguardano solo i due personaggi della foto – pretesto narrativo preso dalla cronaca che permette a Paci di affrontare le tematiche a lui care della debolezza, dell’insicurezza, della perdita e dell’abbandono – ma che riguardano piuttosto le relazioni umane in senso universale.

Adrian Paci, Greeters, immagine guida per la per la Decima Giornata del Contemporaneo, 2014
Torna così, sabato 11 ottobre, la Giornata del Contemporaneo, iniziativa promossa da AMACI che quest’anno giunge ad un importante traguardo: la decima edizione. Il grande evento che, dal 2005, AMACI dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico e alla sua diffusione, negli anni ha riscontrato una sempre crescente partecipazione di istituzioni museali italiane impegnate nel campo dell’arte contemporanea dimostra, ancora una volta, il valore dell’evento quale grande occasione di scambio, vivace e dinamico, tra l’arte del nostro tempo e il suo pubblico, sempre più numeroso, diversificato e interessato.

Per festeggiare un anniversario così importante, i direttori dei 26 musei associati hanno portato avanti il progetto avviato nel 2006 di affidare a un artista italiano di fama internazionale la creazione dell’immagine guida della manifestazione. Dopo Michelangelo Pistoletto (2006), Maurizio Cattelan (2007), Paola Pivi (2008), Luigi Ontani (2009), Stefano Arienti (2010), Giulio Paolini (2011), Francesco Vezzoli (2012) e Marzia Migliora (2013), per il 2014 la scelta unanime è ricaduta su Paci, artista albanese di nascita e italiano di adozione, a testimoniare che l’arte trascende confini e nazionalità e con il suo linguaggio può contribuire al percorso di crescita e maturazione di ogni società civile.quindi chiamato Adrian Paci a realizzare l’immagine guida di questa edizione, proseguendo. La scelta di Greeters per questo evento sembra così ancora più pertinente – come ha spiegato l’artista – è stata quella di accostare due realtà che sembrano lontane, antitetiche. I due giovani della foto non c’entrano nulla con il cosiddetto “mondo dell’arte”. Nessun collegamento sembra riuscire a mettere insieme il vissuto che emerge da questa immagine e la realtà sofisticata e a volte cinica di questo ambiente. E qui sta il significato più profondo e il contributo che questa immagine cerca di portare: la semplicità e il carico di mondo che essa porta con sé si incontrano e si scontrano con il cosidetto “art system”. “Quelli che stanno fuori” semplicemente salutano “quelli che stanno dentro” innescando una comunicazione carica di umanità.

Con l’edizione 2014, AMACI si è proposta l’ambizioso obiettivo di incrementare ulteriormente il numero degli aderenti e di potenziare l’azione locale dell’Associazione e dei Musei associati: lo storico dei “numeri” della Giornata del Contemporaneo è significativo in questo senso, con un passaggio dai duecento eventi del 2005 agli oltre mille previsti quest’anno. Porte aperte gratuitamente in ogni angolo del Paese dunque per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze. Anche quest’anno la Giornata si avvale del sostegno della ePABAAC – Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Info: www.amaci.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi