Ti sarà inviata una password per E-mail
PESARO | Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive | 16 marzo 2014 – 4 maggio 2014

Luigi Moio (Napoli, 1975) e Luca Sivelli (Napoli, 1974) sono una coppia di artisti che vive e lavora tra Napoli e Londra, la loro opera indaga l’idea del percepito e i livelli di attenzione l’osservatore impiega nel leggere correttamente un’immagine modificata in precedenza attraverso la creazione di situazioni borderline attraverso l’utilizzo di filtri concettuali e diaframmi materici come il silicone. L’ambiguità costringe il fruitore a uno sforzo cognitivo ulteriore, in grado di intensificare lo spiazzamento e l’inaspettata comprensione delle apparenze.

Il duo, in passato presente in rassegne video di rilievo come Videoart Yearbook, Project 59 – videofestival internazionale – e Independent Film Show a cura di Raffaella Morra presso la Fondazione Morra di Napoli, presenterà negli spazi della Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive di Pesaro un progetto site-specific. L’opera ha origine da un viaggio verso un “non-luogo”, una “non-meta”, un percorso attraverso dei porti marittimi di cui MOIO&SIVELLI analizzano la vita: il porto di Venezia, di Ancona e quello di Bari.

like a seagull-moio&siveli-video still-2014

Il risultato è una triplice proiezione, corredata da ulteriori suggestioni video destinate ad estendere lo sguardo all’esperienza indeterminata, provvisoria e nostalgica vissuta in uno scambio portuale. Lo spazio che caratterizza il Loggiato della Pescheria diventa una galleria d’immagini in movimento, mutevoli e increspate come onde marine grazie all’uso del montaggio, dello stop-motion e del silicone, steso come supporto alla proiezione, che fanno dello spazio, in maniera strutturale e fisica, sede di rappresentazione di luoghi “altri”.

Lo spunto della mostra Like a seagull, curata da Ludovico Pratesi e Chiara Pirozzi, deriva dal saggio di Predrag Matvejevic, Breviario Mediterraneo, che ha suggerito agli artisti un personale percorso per immagini sul tema del viaggio per mare, in particolare dell’Adriatico, attraverso l’analisi della realtà “dal tempo sospeso” propria dei porti.

Il ritratto di coloro che lavorano, aspettano o transitano nei tre grandi porti che si affacciano sul mar Adriatico traccia una riflessione sul senso dell’identità, del singolo come di una comunità, che appare interrotta, quasi appiattita, in quei territori che rappresentano delle frontiere, delle zone franche materiali ed emozionali. MOIO&SIVELLI scelgono di interpretare, attraverso l’uso del video e dello stop-motion, temi quali il transito, l’indeterminato, il malinconico, in cui l’idea di confine diviene un ragionamento sulla conoscenza e la consapevolezza di territori e di luoghi che, di fatto, non ci appartengono.

Like a Seagull. MOIO&SIVELLI

16 marzo 2014 – 4 maggio 2014
inaugurazione sabato 15 marzo 2014, ore 18.30

Fondazione Pescheria-Centro Arti Visive
Corso XI Settembre 184, Pesaro PU

Info: 0721-387651/653
centroartivisive@comune.pesaro.pu.it
www.centroartivisivepescheria.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi