Ti sarà inviata una password per E-mail
NOLI (SV) | Fondazione Culturale Sant’Antonio | 25 luglio – 13 settembre 2015

A Noli (SV) un’interessante selezione di ceramiche offre all’attenzione del pubblico uno spaccato sulle produzioni liguri, provenienti dalle rinomate manifatture savonesi e albisolesi, del periodo futurista in una grande rassegna ospitata alla Fondazione Sant’Antonio.
Questo progetto, seguito e basato su un’approfondita ricerca di Riccardo Zelatore, curatore della mostra, indaga un momento cruciale per la storia ceramica che, proprio agli inizi del Novecento, viveva una fase di notevole rinnovamento e di peculiare innovazione. I pezzi esposti raccontano tutto il vigore estetico della creatività e dell’espressività futurista senza tralasciare quelle caratterizzazioni e quelle impronte proprie del territorio ligure che rendono ancor più particolari i pezzi esposti.

Le ceramiche futuriste in Liguria. Ricerca e innovazione, Fondazione Culturale Sant'Antonio, Noli (SV)

Il contributo delle eccellenze della ceramica di Savona ed Albisola, che sono venute in contatto con il Futurismo qualche decennio dopo la presentazione ufficiale del manifesto a Parigi, ha proseguito il linguaggio del movimento oltre la Seconda Guerra Mondiale, estendendone l’estetica ad un tempo prolungato.
Questo avveniva proprio perché in questi luoghi, negli anni Trenta, si viveva un felice connubio – che ha restituito fama e apprezzamento a questa eccellenza italiana – tra le esigenze produttive e le relative innovazioni con la pura ricerca artistica, miscelando arte, design, artigianato in un unicum di assoluto livello. Si rinnovano allora le grafiche, le forme, la plasticità delle immagini, la progettazione, le produzioni seriali nel felice incontro di idee di grandi talenti artistici con l’esperienza e la perizia di validi maestri artigiani.

Le ceramiche futuriste in Liguria. Ricerca e innovazione, Fondazione Culturale Sant'Antonio, Noli (SV)

L’incontro con il Futurismo si stempera, quindi, con la sensibilità del gusto locale e le due posizioni si contaminano reciprocamente aprendo nuovi orizzonti alla ceramica che ha anche modo di diversificarsi nei differenti centri di produzione, allargando proposte ed esiti e dimostrando come le iniziative divengano sempre più espressioni territoriali.
Questa territorialità, sempre più incentivata e alimentata dalla creatività e dall’apporto di importanti artisti, ha reso i centri liguri esempi di un primato che si sarebbe consolidato negli anni superando i confini nazionali e affermandone nome e prestigio in tutto il mondo.
La mostra si completa con un allestimento di riedizioni della Fabbrica Ceramiche Giuseppe Mazzotti 1903 di Albissola Marina, realizzate a mano su stampo e ancora nel catalogo della manifattura. 

Le ceramiche futuriste in Liguria. Ricerca e innovazione
a cura di Riccardo Zelatore
progetto di Fondazione Culturale Sant’Antonio
con il sostegno di Fondazione A.M. De Mari della Cassa di Risparmio di Savona 

25 luglio – 13 settembre 2015

Fondazione Culturale Sant’Antonio
via Suor Letizia 27, Noli (SV)

Orari: da martedì a domenica ore 19.15-22.15

Info: +39 019 7485159
fondazione.culturale@comune.noli.sv.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi