CARRARA | sedi varie | 17 giugno – 11 settembre 2016

Strade, piazze, edifici e palazzi storici sono le locations di Carrara Marble Weeks, un evento che si rinnova nei contenuti coinvolgendo le istituzioni.
L’edizione 2016 è organizzata e promossa dal Comune di Carrara in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Carrara, Carrara FiereCamera di CommercioFondazione Cassa di Risparmio di CarraraAMIA ed ERP, uniti nell’impegno di far scoprire e comunicare la cultura del marmo valorizzando il grande patrimonio della città.

Duomo di Carrara, In nomine Lucis,  Giacinto Scelsi 1905-1988 All'organo Livia Mazzanti. Foto: Agostino Osio, Milano

Duomo di Carrara, In nomine Lucis,  Giacinto Scelsi 1905-1988 All’organo Livia Mazzanti. Foto: Agostino Osio, Milano

Dal 17 giugno all’11 settembre percorsi d’arte con installazioni, sculture, design, mostre, eventi culturali, intrattenimento e spettacoli con un programma attraverso il quale tutti, residenti ed ospiti, possono vivere la Città.

La direzione artistica affidata a Luciano Massari, pone al centro ancora una volta l’arte con mostre e dibattiti dedicati ai temi più attuali della contemporaneità. Per questa edizione sono in programma quattro eventi espositivi: tre prodotti dal Comune di Carrara e uno organizzato dall’Accademia di Belle Arti.

Tornano, il 15 e il 22 luglio, nel Giardino di Palazzo Binelli, gli incontri Illuminations. Idee per l’arte in città, moderati da Pietro Gaglianò, critico d’arte e curatore indipendente tra i più affermati fra le nuove leve “curatoriali”: due serate in cui verranno coinvolti giornalisti e studiosi per animare un confronto sulla capacità della Città di avere un futuro come “cantiere” dell’arte contemporanea. Quest’anno il tema sarà: gli artisti e la città, indagando il modo in cui gli interventi nello spazio urbano creano una vibrazione tra memoria, identità e ricerca di una nuova idea di comunità.

IMG_7734

Daniel Spoerri. Una dura scelta, CAP- Centro Arti Plastiche. Courtesy Carrara Marble Weeks 2016. Foto: Alessandro Paolini, Studio 47 Carrara

Si conferma, dopo l’edizione invernale, PARKOUR, il percorso d’arte creato in città nell’estate 2015 con un’occupazione temporanea, da parte degli artisti, di fondi commerciali abitualmente sfitti: la città storica sarà caratterizzata da numerose piccole mostre ospitate in spazi che vengono riaperti per l’occasione, trasformando le strade del centro in una “galleria diffusa”.
Gli studenti dell’Accademia di Belle Arti espongono le loro opere al Paretra.

Daniel Spoerri. Una dura scelta, CAP- Centro Arti Plastiche, Carrara. Courtesy Carrara Marble Weeks 2016

Daniel Spoerri. Una dura scelta, CAP- Centro Arti Plastiche, Carrara. Courtesy Carrara Marble Weeks 2016. Foto: Alessandro Paolini, Studio 47 Carrara

Carrara Marble Weeks ha inaugurato il 17 giugno con la mostra Daniel Spoerri. Una dura sceltaesposte una quarantina di opere che percorrono 40 anni di carriera dell’artista.
Il 24 giugno è stata la volta di Andrea Aquilanti Doppio movimento, a cura di Lucilla Meloni, organizzata dall’Accademia di Belle Arti negli spazi dell’Ex-Ospedale di San Giacomo, nel popolare quartiere di Grazzano.

Andrea Aquilanti, Doppio movimento. Courtesy Carrara Marble Weeks

Andrea Aquilanti, Doppio movimento. Courtesy Carrara Marble Weeks. Foto: Alessandro Paolini, Studio Paolini, Studio 47 Carrara

L’8 luglio, nell’Aula Magna Liceo Artistico Via Verdi ha aperto Il tempo dei luoghi di Maura Banfo, a cura di Luciano Massari (Catalogo con testi di Francesca Franco ed Erica Faccioli).
Mentre sabato 16 luglio è in programma l’opening della personale di Remo Salvadori, Né da né verso, a cura di Luciano Massari (Catalogo con testo critico di Sergio Risaliti e una conversazione con Domenico Scudero).

Maura Banfo, Il tempo dei luoghi, Aula Magna Liceo Artistico Via Verdi. Courtesy Carrara Marble Weeks

Maura Banfo, Il tempo dei luoghi, Aula Magna Liceo Artistico Via Verdi. Courtesy Carrara Marble Weeks 2016

Fitto anche il programma degli spettacoli in città: per questa estate sono numerose le iniziative organizzate da soggetti pubblici e privati.
Il Comune di Carrara organizzerà una serie di concerti al CAP il 13, il 20 e il 27 agosto.
Piazza Alberica sarà teatro, il 9 agosto, del concerto di Eugenio Bennato.
La novità assoluta in questa edizione di Marble Weeks è la prosa, protagonista per quattro serate in Piazza XXVII Aprile.
In scena l’Odissea: un racconto mediterraneo nelle interpretazioni di Paolo Rossi (1 luglio), Moni Ovadia (14 luglio); Massimo Wertmϋller (30 luglio). Sono stati coinvolti, inoltre, gli studenti dei licei che hanno calcato le scene il 18 luglio con il loro racconto del viaggio di Ulisse.
A Marble Weeks è entrata anche l’attualità con Carrara’s Duels Opinioni a confronto nella terra del marmo a cura di Luca Telese, con importanti ospiti, che hanno animato Piazza Alberica.

Carrara Marble Weeks 2016
Direzione artistica e Progetto generale: Comune di Carrara e Luciano Massari
Coordinamento e Progetto Area Arte: a cura dell’Ufficio Cultura del Comune di Carrara

Info: www.marbleweeks.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •