Ti sarà inviata una password per E-mail
VERONA | Premio Icona | ArtVerona 2016

ArtVerona | Art Project Fair, la dodicesima edizione della prima fiera di stagione, ha dato i suoi frutti.
Il Premio Icona, al suo undicesimo anno, attraverso la Commissione composta quest’anno da Denis Isaia, curatore del MART – Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto e da Patrizia Nuzzo, responsabile della Direzione Artistica e delle Collezioni d’Arte Moderna e Contemporanea della Galleria d’Arte Moderna Palazzo della Ragione di Verona ha selezionato dieci proposte e indicato l’opera più rispondente al Concorso.

Con ICONA, si intende dare riconoscimento alle Gallerie che di anno in anno partecipano alla manifestazione, essendo queste ultime l’anima e l’espressione della fiera stessa, attraverso l’acquisto, da parte di un’azienda, dell’opera che diventerà l’immagine della campagna di comunicazione di ArtVerona dell’anno successivo; non solo, l’opera sarà data in deposito a un museo AMACI – Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani, che, nella fattispecie, quest’anno sarà il MART di Rovereto.

La commissione riunita si è riconosciuta in un’opera che incrocia il nostro tempo e le sue origini moderne evocando una continuità, classica e inquietante, fra l’estraneità metafisica di alcune prove del primo Novecento e le titubanze con cui oggi incontriamo il mondo. Per la volontà dunque di non sottrarsi al proprio compito e per la capacità di interpretare la ricchezza del mezzo fotografico illuminando la realtà con uno sguardo concreto e convincente, all’unanimità la commissione decreta vincitrice del Premio Icona 2016 l’opera “Capri. The Diefenbach Chronicles, 2013″, di Francesco Jodice, presentata in fiera dalla Galleria Michela Rizzo di Venezia.

 

Ecco chi si è aggiudicato il Premio Icona nelle ultime dieci edizioni:

2006 – Jumping-Carousel di Julia Bornefeld, rappresentata in fiera da Antonella Cattani Contemporary Art, Bolzano
2007 – Il mio parco di Diango Hernandez, rappresentato in fiera da Paolo Maria Deanesi Gallery, Rovereto
2008 – Whose is this exhalation? di Victor Alimpiev, rappresentato in fiera da Studio La Città, Verona
2009 – Curtain (Glyndebourne) di Sophy Rickett, rappresentata in fiera da Alberto Peola Arte Contemporanea, Torino
2010 – Supersymmetric Partner Paolo Veronese “Utima Cena”, Pinacoteca di Brera, Milano di Luca Pozzi, rappresentato in fiera dalla Galleria Enrico Astuni, Bologna – Pietrasanta
2011 – Untitled n. 233 (Cloud) di Teun Hocks, rappresentato in fiera da Paci contemporary, Brescia
2012 – Voice of Space di Michele Spanghero, rappresentato in fiera dalla Galerie Mario Mazzoli, Berlino
2013 – Dying Warrior di David Balliano, rappresentato in fiera da Galerie | Rolando Anselmi, Berlino
2014 – Allegoria astratta dell’atelier del pittore all’inferno tra le punte gemelle di Luigi Presicce, rappresentato in fiera dalla Galleria Bianconi, Milano
2015 – In the silence of your bones di Robert Montgomery, rappresentato in fiera dalla Galerie Analix Forever – Art Contemporain, Ginevra.

ArtVerona 2016

Info: +39 045 8298204
staff@artverona.it
www.artverona.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi