Ti sarà inviata una password per E-mail
BOLOGNA | #ArteFiera  #report

di Francesca Di Giorgio e Valeria Barbera

È vero. Mentre alcune delle grandi gallerie italiane in passato presenti ad ArteFiera a Bologna si confermano assenti – vedi alla voce Lia Rumma, De Carlo, Tucci Russo, Studio La Città ecc… – l’edizione 2015, chiusa oggi, vede il ritorno di almeno un paio di big: Minini e Artiaco. Questo è senza dubbio un segnale, ma ce ne sono anche altri, che fanno ben sperare sul destino della fiera italiana più longeva.

È andata in scena un’ArteFiera con 188 gallerie, 216 espositori, con un incremento del 10% rispetto al 2014 e del 30% rispetto al 2013, in un mix tra moderno e contemporaneo – in tandem: maestri accanto a giovani promesse – che ha plasmato anche il circuito di ArtCity in città, notte bianca compresa (ne parliamo anche sul numero #87 in edicola!!! Sì, quello con Andres Serrano in cover).

Gli umori, aggiornati a ieri, e rilevati dalla sezione editoria dove, come ogni anno, eravamo presenti con il magazine fresco fresco di stampa, sono decisamente distesi ed entusiasti quanto meno per la grande affluenza di pubblico, non proprio banale visto il calo di interesse nei confronti del “format fiera”, in generale, registrato negli ultimi tre anni.

Sui premi assegnati durante la kermesse bolognese date un occhio qui

Per chi non è riuscito a fare un salto (ma quest’anno non siete giustificati nemmeno dal meteo: niente neve e bel tempo) abbiamo già pubblicato qualche scatto sui nostri sui social, ma qui di seguito trovate la prima parte del nostro “bignami” per immagini (la seconda sarà on line domani); senza stilare classifiche su “il meglio di” cerchiamo di offrirvi qualche spunto per approfondire e qualche consiglio su artisti e gallerie da seguire nel nuovo anno…

PACI CONTEMPORARY – Brescia
La galleria lombarda porta in fiera lavori di Sandy Skoglund, come Fox #1, artista di cui recentemente in Italia si è parlato molto soprattutto perché scelta da Bompiani per la copertina dell’ultimo romanzo Michel Houellebecq, Sottomissione, da poco uscito nel Paese ma già molto discusso…

Sandy Skoglund per Paci contemporary, Brescia

SPAZIO TESTONI – Bologna
Una nuova ricerca e “un’inversione di tendenza” per i lavori di Ester Grossi che da un approccio più figurativo passa a visioni  geometriche caratterizzate da colori fluo.

Ester Grossi per Spazio Testoni, Bologna

L’ARIETE ARTE CONTEMPORANEA – Bologna
Con le opere di Ettore Frani e Lemeh42, lo stand della galleria bolognese, si presenta come un raffinato gioco di contrasto tra il bianco e il nero

Ettore Frani per L'Ariete Artecontemporanea di Bologna

ALESSANDRA BONOMO – Roma
Pittura e graffiti con le opere dello statunitense Barry McGee. L’artista nato a San Francisco, classe 1966, anche in uno stand di galleria non si dimentica di essere uno street-artist. L’artista ritaglia uno spazio tutto per sé con oggetti, disegni ecc…

 Barry Mc Gee per Galleria Alessandra Bonomo, Roma

L’ELEFANTE – Treviso
Uno stand “tematico” per la galleria veneta che da sempre ha un’attenzione particolare per l’arte grafica e gli sviluppi della Poesia Visiva.

Galleria L'Elefante, Treviso

 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi