RIVOLI (TO) | Castello di Rivoli | 6 aprile – 25 settembre 2016

Torna protagonista al Castello di Rivoli in una mostra personale di grande spessore l’artista Giovanni Anselmo (1934) che fu tra i primi ad esporre in questo luogo fin dalla sua apertura nel 1984. Inoltre, con un gesto di forte valore simbolico, Anselmo ha intenzionalmente scelto di lasciare quasi completamente vuoti e sgombri gli spazi enormi della celebre Manica Lunga, volendo sottolineare e rimarcare l’esplicito desiderio di riconsegnare all’arte e alla vita il valore importante dell’essenzialità in tempi in cui si è letteralmente sommersi di immagini e informazioni.
Tra i maggiori artisti italiani di fama internazionale, Anselmo nella seconda metà degli anni Sessanta è nel gruppo dell’Arte povera, esperienza che lo impegna in una riflessione centrale nella sua poetica come l’esaltazione del dialogo-contrasto tra visibile e invisibile.
Materiali industriali, naturali, umili e minimamente manipolati, portano lo spettatore ha relazionarsi tanto con la fisicità tangibile di elementi concreti, quanto con quelle tensioni invisibili che appartengono comunque all’ambiente e all’esperienza reale come le forze primordiali della gravitazione o del magnetismo.

Giovanni Anselmo, Mano che indica, 1981

Giovanni Anselmo, Mano che indica, 1981

Grazie al determinante contributo dell’artista la cui collaborazione è stato elemento di forza dell’esposizione, il progetto dello spazio piemontese si sviluppa assecondando proprio un dialogo con la struttura dell’articolato complesso architettonico seguendone un percorso che esalta il suo movimento e orientamento.
Tra opere storiche e opere recenti il lavoro di Anselmo risulta evidenziato nelle sue potenzialità e singolarità espressive che qui si restituiscono al pubblico in tutta la sottile forza poetica.
In occasione della mostra il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea ha in programma un ciclo di incontri inerenti approfondimenti sul lavoro e la ricerca di Anselmo e sull’ampia sua testimonianza ed esperienza artistica attraverso gli anni i cui temi saranno oggetto di interpretazioni e letture da parte di filosofi, scienziati, storici dell’arte, curatori e artisti che saranno chiamati a partecipare a questi interessanti incontri.
Per questa personale viene editata una importante monografia scientifica che si aggiunge anche alla riedizione del raro libro d’artista Leggere (1971-1972).

Giovanni Anselmo. Mentre la mano indica, la luce focalizza, nella gravitazione universale si interferisce, la terra si orienta, le stelle si avvicinano di una spanna in più…
a cura di Carolyn Christov-Bakargiev e Marcella Beccarla
catalogo con saggi di Carolyn Christov-Bakargiev, Anne Rorimer, Marcella Beccaria, Maddalena Disch, Ilaria Bernardi e la ripubblicazione del testo di Jean-Christophe Ammann del 1979
la mostra al Castello di Rivoli e il programma di conferenze sono realizzati grazie al sostegno di UniCredit 

6 aprile – 25 settembre 2016
Inaugurazione 5 aprile 2016 ore 18.00 

Castello di Rivoli. Museo d’Arte Contemporanea
piazza Mafalda di Savoia, Rivoli (Torino)

Orari: 
da martedì a venerdì 10.00-17.00;
sabato e domenica 10.00-19.00
24 e 31 dicembre 10.00-17.00;
lunedì chiuso, aperto il lunedì di Pasqua, chiuso 1 gennaio,
1 maggio e 25 dicembre; la Biglietteria chiude 15 minuti prima della chiusura del Museo
Ingresso 
unico 6.50; ridotto 4.50 euro per ragazzi 11-14 anni, pensionati, insegnanti, studenti, militari, associazioni culturali ed enti convenzionati, possessori della Pyou Card (giovani tra i 15 e 29 anni); gratuito per i minori di 11 anni, per i disabili e accompagnatori; biglietto ridotto ai visitatori che esibiranno il biglietto della Palazzina di Caccia di Stupinigi e viceversa; ingresso libero per i possessori di Abbonamento Musei, Torino + Piemonte Card, Royal Card e  Contemporary Card (www.turismotorino.org/prodotti/IT/ID142/royal_card); i residenti della Città di Rivoli hanno diritto, su presentazione di un documento valido,  all’ingresso gratuito ogni terzo sabato del mese 

Programma di conferenze Interferenze, particolari e direzioni
a cura di Marianna Vecellio
Ciclo di conferenze sull’opera di Giovanni Anselmo
ogni sabato dal 16 maggio alle ore 12.00
Tra gli altri intervengono:
Maddelena Disch (storica dell’arte), Ilaria Bernardi (storica dell’arte), Paolo Mussat Sartor (fotografo), Giovanni Anselmo (artista), Federico Vercellone (filosofo), Carolyn Christov-Bakargiev (direttore Castello di Rivoli), Grazia Toderi (artista), Marcella Beccaria (capo-curatore Castello di Rivoli), Carlo Rovelli (fisico), Tucci Russo (gallerista), Micol Assaël (artista), Marianna Vecellio (curatore Castello di Rivoli), Gianluca e Massimiliano De Serio (artisti) e il Piccolo Cinema

In concomitanza con la mostra al Castello di Rivoli

Archivi 1: Giovanni Anselmo
a cura di Gregorio Mazzonis e Maria Teresa Roberto

6 aprile – 11 settembre 2016

GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino
via Magenta 31, Torino

Servizio navette gratuite il sabato, 9 aprile-30 luglio (sino a esaurimento posti)
dalla GAM per il Castello di Rivoli: ore 11.00 e 15.00
dal Castello di Rivoli per la GAM: ore 13.00 e 17.00

Info: +39 011.9565222 – 9565280
info@castellodirivoli.org
www.castellodirivoli.org

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •