Ti sarà inviata una password per E-mail
VERONA | Veronafiere | 16-19 ottobre 2015

È stata presentata al Padiglione VINO A Taste of Italy di Expo l’XI edizione – la seconda dopo che Veronafiere ha acquisito la fiera – di ArtVerona che, per il 2015 vede ampliare il programma delle proposte e degli eventi oltre ad accrescere il piano di investimenti economici a sostegno dell’arte con una serie di importanti acquisizioni. Con la direzione artistica di Andrea Bruciati, ArtVerona ha, infatti, indirizzato il proprio impegno verso una maggiore qualità delle presenze e delle proposte. Ha dichiarato Guidalberto di Canossa, vicepresidente di Veronafiere: 

“L’acquisizione di ArtVerona nel 2014 da parte di Veronafiere, primo organizzatore diretto di manifestazioni in Italia, leader internazionale con rassegne quali Vinitaly, Marmomacc e Fieracavalli, è stato letto dagli operatori come un primo positivo segnale di evoluzione della manifestazione. Confermata anche per questa edizione l’importante partnership con Fondazione Domus per l’arte moderna e contemporanea per il Fondo Acquisizione di 100 mila euro volto a sostenere l’arte emergente e ad arricchire le Collezioni cittadine, si annuncia la nascita di un nuovo Fondo Privato Acquisizioni per l’Arte Italiana che vede in 50 mila euro il punto di partenza. Un’iniziativa dall’impegno quinquennale, nata da un’idea del Comitato d’Indirizzo della fiera e rivolto ad imprenditori e collezionisti che intendono investire sull’acquisizione di opere d’arte italiana. – e continua – La Fiera di Verona crede in ArtVerona e nella sua possibilità di eccellere nel settore anche a livello internazionale, così come è convinta del ruolo attivo che il comparto del mercato dell’arte e della cultura in generale rivestono nel rilancio economico del nostro Paese. L’impegno per l’edizione 2015 va nello sviluppo dell’incoming e, al fine di accrescere le opportunità di visibilità degli espositori, in un investimento ancora maggiore nel VIP Programme e in un piano di comunicazione più strutturato. L’ingresso di nuovi brand come BMW sono un’ulteriore dimostrazione dell’accreditamento della manifestazione.”

Raw Zone, ArtVerona 2014, Verona

ArtVerona si pone quindi come un evento che va oltre la semplice e consueta fiera, puntando ad essere sempre di più occasione di sostegno e valorizzazione del sistema arte italiano connettendo e supportando i diversi settori che lo compongono dalle gallerie ai musei, dai collezionisti agli artisti. Gli strumenti collaudati sono quello dei differenti format, gli incontri, i concorsi e i fondi di acquisizione.
Con Level 0 sono protagonisti i direttori di diversi musei e istituzioni d’arte moderna e contemporanea italiani che durante la fiera individueranno un artista che verrà valorizzato nel programma del prossimo anno dall’istituzione da loro diretta. Adriana Polveroni, direttrice di Exibart, proporrà per ArtVeronaTalk l’indagine su I migranti dell’arte, riflettendo su quegli italiani che rivestono prestigiosi incarichi all’estero, un modo per riflettere sul sistema del nostro Paese. Il nuovo format atupertu prevede incontri diretti tra il pubblico e alcuni artisti italiani negli stand delle gallerie. FOCUS XX, dedicato ai grandi maestri del dopoguerra italiano, dopo l’omaggio a Enrico Castellani, per questa edizione si concentra sulla figura di Melotti con Fausto Melotti: FABER.
Si rinnovata anche il rapporto con ANGAMC, partner e sostenitore della fiera, che contribuisce in modo determinante al processo evolutivo e di miglioramento costante di ArtVerona. Nel Comitato di Indirizzo fanno ingresso Patrizia Moroso (imprenditrice) e Salvatore Mirabile (collezionista) che affiancheranno Giorgio Fasol e Michele Furlanetto (collezionisti ) e Cristiano Seganfreddo (direttore di Progetto Marzotto) e Massimo Simonetti (storico consulente): per l’XI edizione di ArtVerona prevede l’istituzione del Fondo Privato Acquisizioni per l’arte italiana che, con un piano quinquennale e un budget di 50.000 Euro, impegna il pool di collezionisti e imprenditori, ad acquisire opere che verranno date in deposito ad alcuni dei più importanti musei italiani (Castel Sant’Elmo di Napoli, MAGA di Gallarate, MAN di Nuoro, Mart di Rovereto, MAXXI di Roma, Merano Arte di Merano, Museion di Bolzano, Museo Civico Giovanni Fattori di Livorno, Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce di Genova e Museo Marino Marini di Firenze).

Raw Zone, ArtVerona 2014, Verona

Il numero delle gallerie partecipanti nel tempo ha visto accrescere le adesioni e gli espositori anche per questa edizione aumenteranno, prova viene data dalla Raw Zone, dedicata al mercato emergente, che, rinnovata e ulteriormente qualificata, accoglie le nuove partecipazioni di Analix Forever, Z20 Sara Zanin, A+B, Galleria Arrivada e Traffic Gallery che si aggiungono alle conferme di Fuoricampo, Rizzutogallery, Doppelgaenger, Galleria Cart, Villa Contemporanea e Van der.
Va ricordato che ArtVerona promuove un lavoro di ricerca che dura tutto l’anno con mostre e attività nelle più importanti istituzioni d’arte italiane, con opere date in deposito a musei, con i concorsi. Con ARTES, attraverso il progetto di disegno su carta e partecipazione curato da Eva Comuzzi intitolato Some Velvet Drawings, in fiera si prosegue nell’analizzare le diverse tecniche artistiche con oltre 50 artisti richiamati a dialogare con un’open call (Espoarte sarà media partner).
Il format i6, curato di Cristiano Seganfreddo, si rivolge alle realtà italiane no profit e indipendenti la cui attività promuove ricerche sul contemporaneo: 16 tra associazioni e collettivi (Art Company, Milano; Atipografia, Arzignano (VI); BOCS, Catania; Centrale di Fies, Dro (TN); Connecting Cultures, Milano; Fondazione Collegio Artistico Angelo Venturoli, Bologna; Il Metodo Salgari, Feltre (BL); La Società dello Spettacolo, Assisi (PG); Love Difference, Biella; Lungomare, Bolzano; PASS/O, Scicli (RG); Print About Me, Torino; Shape, Bologna; Spazi Indecisi, Forlì; Utilità Manifesta, Terni e ZOE, Lodi) saranno ospitati gratuitamente in fiera. Avendo risposto con le loro progettualità al contest ‘La Qualità’ attraverso lo storico media partner Artribune che, con Amia, assegnerà loro un doppio riconoscimento. Icona, il concorso giunto alla X edizione, sceglierà, con una commissione presieduta da Gianfranco Maraniello, direttore del Mart di Trento e Rovereto, l’opera più significativa dell’edizione 2015, che diventarà l’immagine per l’edizione del 2016 della fiera, oltre ad entrare in deposito al Museo. Display, la cui commissione viene presieduta da Patrizia Moroso, premierà, invece, i due allestimenti migliori proposti dagli espositori.
Due sono le campagne di crowdfunding, nuovo esperimento di ArtVerona: Art Rounds, in collaborazione con Celeste Network e l’Università degli Studi di Verona, raccoglie fondi per realizzazione due progetti d’artista pensati per gli spazi universitari. La piattaforma DeRev, invece, sosterrà nel 2016 il progetto di arredo urbano Beyond Art Pavilion del giovane architetto messicano Claudia Suarezahedo, vincitrice nel 2014 del contest internazionale Design Welcome, indetto in collaborazione con Desall e affidato quest’anno a Reverse. King Kong è il format che, rivisitato da Andrea Bruciati, si impegna a rinnovare il concetto di monumento e installazione con 16 progetti selezionati tra gli autori in fiera.
ArtVerona sostiene anche le iniziative in città che, quest’anno, convergeranno tutte sulla piattaforma condivisa che, in collaborazione con il Centro di ricerca ORFEO del Dipartimento di Filosofia, Pedagogia e Psicologia dell’Università degli Studi di Verona, rileggerà in chiave contemporanea e attuale la figura dello scrittore Emilio Salgari. Si avvia poi quest’anno l’importante collaborazione con la Fondazione Arena di Verona la quale, nei giorni della fiera, ospiterà diverse esposizioni dentro al contenitore di AMO – Arena Museo Opera. Tutte le mostre in calendario vogliono avere delle connessioni radicate con il territorio e con proposte legate alla città scaligera.

Raw Zone, ArtVerona 2014, Verona

Sul successo e sui numeri della fiera si esprime Elena Amadini, vicedirettore commerciale di Veronafiere:

“Dopo la buona edizione del 2014, che ha visto chiudere con un incremento del 21% degli espositori e del 30% dei collezionisti, cresce il riconoscimento e la fiducia nella manifestazione da parte dei galleristi con un trend di adesioni in deciso aumento e anticipo rispetto al passato, che presenta nuovi interessanti ingressi sia sul fronte del mercato emergente che di quello più consolidato. Con l’aiuto del networking di Veronafiere con ArtVerona intendiamo vincere una scommessa oltre che quantitativa anche qualitativa.”

La Fondazione Domus per l’arte moderna e contemporanea, main partner di ArtVerona dallo scorso anno, rinnova l’investimento di 100.000 Euro per il Fondo Acquisizioni di opere di artisti presenti ad ArtVerona con cui si arricchiscono proprio le collezioni cittadine. La Fondazione Cariverona accresce il ruolo di catalizzatore culturale con la Fondazione Domus per l’arte moderna e contemporanea, con la direzione artistica affidata a Luca Massimo Barbero. L’impegno muove alla valorizzazione dell’arte italiana contemporanea, ma anche al mantenimento dei beni architettonici cittadini (da evidenziare il nuovo corso della Galleria d’Arte Moderna Achille Forti a Palazzo della Ragione che amplierà ulteriormente la propria offerta con un percorso dedicato ai grandi Maestri del Novecento e della Pittura Astratta).
L’XI edizione di ArtVerona|Art Project Fair resta un appuntamento sempre più atteso grazie alla sua capacità di rinnovarsi e di puntare sulla ricerca e la sperimentazione. Negli anni la manifestazione si è consolidata sia nella proposta fieristica che nel coinvolgimento del territorio e rivendica un ruolo che si fa sempre più internazionale. 

ArtVerona 2015
direzione artistica Andrea Bruciati 

16-19 ottobre 2015

Padiglioni 11 e 12
Veronafiere
Ingresso Re Teodorico, Viale dell’Industria, Verona 

Orari: venerdì 16 ore 11.00-14.00 su invito; venerdì 16 ore 14.00-19.30; sabato 17 e domenica 18 ore 11.00-19.30; lunedì ore 11.00-15.00
Ingresso abbonamento 4 giorni €25.00; intero giornaliero €15.00; ridotto giornaliero con accredito online €8.00; ridotto giornaliero in cassa €8.00 scolaresche, studenti universitari muniti di identificativo, ragazzi 12-18 anni, over 65,  possessori di un biglietto emesso nel 2015 da uno dei Musei del Comune di Verona, possessori di un biglietto emesso nel 2015 dalla Fondazione Arena di Verona – Museo AMO, possessori di un biglietto emesso nel 2015 dal MART di Trento e Rovereto, soci Reverse Lab, soci ASLC; promozione Trenitalia €7.50 soci Carta Freccia Trenitalia con un biglietto ferroviario Freccia per raggiungere la Stazione di Verona Porta, valido per i viaggi dal 16 al 19 Ottobre 2015; omaggio disabili e loro accompagnatori, bambini fino a 12anni, studenti e personale tecnico/amministrativo, dell’Università degli Studi di Verona, accompagnatori scolaresche (uno ogni dieci); visite guidate su prenotazione in fiera o via e-mail artours.artverona@gmail.com; catalogo €10 euro, in omaggio ai possessori di VIP card e invito riservato

Eventi in fiera 

FOCUS XX | Fausto Melotti: FABER pad. 11

ARTES | Some Velvet Drawings pad. 12

i6 | spazi indipendenti italiani pad. 12 Domenica 18 ottobre comunicazione della realtà vincitrice

Level 0 – pad. 12 Domenica 18 ottobre comunicazione degli artisti selezionati

Icona | 10a edizione Domenica 18 ottobre comunicazione dell’opera scelta

Fondo Acquisizioni Fondazione Domus per l’arte emergente Domenica 18 ottobre comunicazione delle acquisizioni

Fondo Privato Acquisizioni per l’arte italiana Domenica 18 ottobre comunicazione delle acquisizioni

Display – Domenica 18 ottobre comunicazione dei due stand vincitori

ArtVeronaTalk – pad. 12 alle ore 13.00 e 17.00

atupertu – pad. 11 e 12

Raw Zone – pad. 12

King Kong – pad. 11 e 12

Design Welcome – Hall tra i pad. 11 e 12

Art Rounds Hall tra i pad. 11 e 12 

ArtVeronaYoung – Hall tra i pad. 11 e 12

Eventi in città

Riferimento all’unica piattaforma tematica di approfondimento su Emilio Salgari (1862 – 1911)

Le meraviglie del 2000 | Opere dalla Collezione Stellatelli
a cura di Beatrice Benedetti e Paola Marini
in collaborazione con la Direzione Musei d’Arte e Monumenti Comune di Verona
11 ottobre 13 dicembre 2015
Museo di Castelvecchio 

Il tesoro misterioso | Herbert Hamak
a cura di Hélène de Franchis e Paola Marini
in collaborazione con la Direzione Musei d’Arte e Monumenti Comune di Verona
16 ottobre – 13 dicembre 2015
Museo Lapidario Maffeiano 

La regina dei Caraibi | PhotoArtVerona | Opere dalla Collezione Milesi
a cura di Andrea Bruciati
in collaborazione con il Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri e Fondazione Arena
16 ottobre – 13 dicembre 2015
AMO | Arena Museo Opera 

La giraffa bianca | VideoArtVerona
a cura di Elisa Fantin
11-31 ottobre 2015
Protomoteca della Biblioteca Civica
16-19 ottobre 2015
Accademia di Belle Arti 

Info e eventi: +39 045 829 8204
staff@artverona.it
www.artverona.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi