Ti sarà inviata una password per E-mail
PARMA | Sedi varie | Fino al 14 maggio 2017

A Parma è tornato Parma 360 Festival della creatività contemporanea il cui programma, per questa sua seconda edizione, si arricchisce ancor di più di mostre, installazioni, eventi, incontri e workshop che animeranno l’intera città emiliana. Forte del riscontro di pubblico e del successo avuto lo scorso anno, il Festival rinnova il suo impegno nel sostegno e nella diffusione della creatività contemporanea con particolare attenzione al lavoro dei giovani emergenti.
Sono numerosi gli spazi istituzionali e privati della città che accolgono le iniziative di questo ricchissimo palinsesto di appuntamenti con Parma che torna vivere il suo ruolo di capitale artistica e culturale grazie a questa manifestazione multidisciplinare in cui le installazioni, i video, la grafica, la fotografia, la pittura, l’illustrazione, la musica… dimostrano come l’arte come può essere un motore non solo di crescita e trasformazione sociale, ma anche di crescita economica e strutturale.

Studio Azzurro

Studio Azzurro

Con un’attenzione particolare riservata anche alla comunità creativa del territorio, il Festival stimola una rete di virtuose esperienze di scambi e di collaborazioni che coinvolgono organismi ed enti diversi che, in questo programma, trovano produttivi e importanti punti di convergenza dall’esito proficuo e significativo, accostando l’intera cittadinanza all’esperienza diretta con la vitalità dell’arte contemporanea.
I progetti si dislocano sull’intero territorio arrivando a toccare luoghi e spazi della quotidianità cittadina, segno di una presenza attiva e vitale dell’arte nel tempo e nell’ambiente reale della dimensione cittadina: la realtà e la voce della creatività contemporanea, con la galassia in fermento dei suoi protagonisti, vive il tempo e i luoghi della gente fornendo un’esperienza davvero unica e irripetibile.
Con la Stazione creativa di Studio Azzurro si vedono – grazie ai contributi di esponenti del gruppo artistico, di collaboratori, artisti di differenti discipline, studiosi e ricercatori – nuove forme di condivisa progettazione artistica che, esplorando con nuovi media i tre campi di formazione, ricerca e produzione creativa, l’ausilio dei, orientano nuovi termini dell’evoluzione cognitiva, etica ed espressiva.
La mostra De Rerum Natura. Omaggio a Nino Migliori, invece, partendo dal progetto del 1974 intitolato Herbarium e con la sua re-interpretazione mossa dalla scultrice Luisa Valentini e dalla fotografa Paola Binante, riflette sul rapporto duale tra natura e artificio.

Giacomo Cossio

Giacomo Cossio

Il colore delle stelle. Mitografie del femminile nei manifesti delle Collezioni Csac e Lapis: illustratori contemporanei portano a Palazzo Pigorini due testimonianze relative al mondo della grafica: da una parte si ammira una selezione di manifesti cinematografici del Centro Studi e Archivio della Comunicazione, dall’altra le innovative ricerche sull’illustrazione degli artisti Marco Cazzato, Riccardo Guasco, Pablo Lobato ed Elisa Talentino.
Il colore intenso ed espressivo di Giacomo Cossio interpreta, invece, la labilità e manipolabilità della natura quando assume una dimensione umanizzata: piante e elementi vegetali in vasi o costretti nelle aiuole si caricano di colori artificiali che liberi dal dovere di “rappresentare” qualcosa, valgono per il loro effetto complessivo.
L’Oratorio di Santa Maria della Pace, quartier generale di BDC bonannidelriocatalog, con la mostra fotografica BDC11: celebrità, apre per la prima volta al pubblico con un progetto che mostra ritratti fotografici di personaggi noti in luoghi e tempi diversi come Roma negli Anni ’50 e ’60, New York negli Anni ’70 e ’80 e Parma nel presente.
Alla Casa del Suono troviamo un altro progetto fotografico intitolato Music Faces che ha per protagonista Lucano Viti, fotografo di fama internazionale che ha ritratto i maggiori protagonisti della musica italiana e mondiale.
Non mancano alcune installazioni urbane in differenti luoghi della città con gli interventi di Paolo Ceribelli, che rimanda al tempo della resistenza vissuta a Parma, e di Mr. Savethewall, che ironicamente riflette su amore e menzogna nel quotidiano con una totemica figura di Pinocchio.
L’Edicola Piazza della Steccata riapre con un progetto dedicato all’espressionista parmigiano Vincenzo Gardoni nell’anno del centenario della sua nascita: questo luogo si propone come punto cardine di un’installazione che vede le vetrine dei negozi parte di un allestimento diffuso. Mentre presso l’ex farmacia San Filippo Neri si tiene una rassegna di concerti, ma anche mostre, esposizioni ed eventi artistici nell’ottica di una rigenerazione urbana e di riutilizzo degli spazi cittadini.

Elisa Talentino

Elisa Talentino

Parma 360 non manca nemmeno di fare rete con le associazioni, i centri di ricerca, gli enti attivi sul territorio per sottolinearne l’eccellenza e il valore. A questi partner si lascia la possibilità di organizzare e proporre altri progetti culturali inseriti e condivisi dalla rete del palinsesto. Secondo questa missione non restano esclusi nemmeno chiese sconsacrate, palazzi storici e spazi di archeologia industriale in proprio e vero museo diffuso sul territorio.
Con la sezione 360 VIRAL si coinvolge, infine, il pubblico nel percorso artistico diffuso nel centro storico, per rilanciare e promuovere la cultura artistica in città attraverso la collaborazione di tutti gli spazi creativi di Parma. Durante i mesi di questa estesa iniziativa sono previsti speciali sconti e convenzioni con alberghi, ristoranti ed esercizi vari, anche loro coinvolti con iniziative a tema.

Parma 360. Festival della creatività contemporanea
direzione artistica Camilla Mineo e Chiara Canali
organizzazione Associazioni 360° Creativity Events, Art Company e Kontainer
con il patrocinio e il contributo di Comune di Parma, Bando Funder35 – l’impresa culturale che cresce dedicato alle organizzazioni culturali non profit
con il sostegno di Chiesi Farmaceutici, Parmalat, Poliambulatorio Dalla Rosa Prati, Studio Livatino 

1 aprile – 14 maggio 2017

Sedi varie
Parma 

Programma mostre ed eventi (mostre a ingresso libero):

Studio Azzurro. Stazione Creativa
Workout Pasubio Temporary, Via Palermo 6

De Rerum Natura. Omaggio a Nino Migliori
a cura di Lucia Miodini
in collaborazione con Fondazione Nino Migliori, Bologna e Associazione Piemontese Arte, Torino
Palazzetto Eucherio San Vitale, Parco Ducale

Il colore delle stelle. Mitografie del femminile nei manifesti delle Collezioni Csac
a cura di Michele Guerra
in collaborazione con CSAC
Palazzo Pigorini, Primo piano, Strada Repubblica 29/A

Lapis: illustratori contemporanei. Marco Cazzato, Riccardo Guasco, Pablo Lobato, Elisa Talentino
a cura di Camilla Mineo
in collaborazione con Caracol Art Gallery, Torino
Palazzo Pigorini, Secondo piano, Strada Repubblica 29/A

Giacomo Cossio
a cura di Chiara Canali
on collaborazione con Bonioni Arte, Reggio Emilia
Galleria San Ludovico, Borgo del Parmigianino 2/A

BDC11: celebrità
Prodotto da BDC bonannidelriocatalog
BDC28 Oratorio di S. Maria della Pace, Borgo delle Colonne 28

Luciano Viti. Music Faces
a cura di Chiara Allegri e Camilla Mineo
in collaborazione con Fogg Art Photo Gallery
Casa del Suono, piazzale Salvo D’Acquisto 1 

Info: info@parma360festival.it
www.parma360festival.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi