Ti sarà inviata una password per E-mail
TORINO | GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea | 8 ottobre 2014 – 6 gennaio 2015

FelipeAguila_Vitrine_GAMTorino_1Doppio appuntamento ieri sera alla GAM di Torino per l’inaugurazione con cui si sono presentate, congiuntamente, la quinta edizione di Vitrine e la quarta della rassegna Surprise.
L’edizione 2014 di Vitrine, progetto dedicato alle ricerche dei giovani artisti emergenti di Torino e del Piemonte, è intitolata Gente in strada (passaggio pedonale) e vuole proporre un racconto rivolto al nostro tempo e sulla sua contemporaneità storica e artistica. Il risultato è quello di verificare quel confronto che avviene tra gli artisti e la società civile.
Protagonista di Vitrine 2014 è l’artista cileno, ma da tempo residente a Torino, Felipe Aguila (1977) che presenta un’installazione, inedita e pensata appositamente per quest’occasione, composta da video, audio e fotografie: viaggio e memoria sono i temi portanti della sua ricerca che somma e intreccia esperienze personali con la società di oggi e il vissuto della collettività. Ecco quindi che il contesto italiano, e di Torino in particolare, si trova a interagire con l’immaginario familiare di Santiago e del Cile, unendo paesaggio urbano e quotidianità con una riflessione introspettiva che guarda alla propria identità e origine.
GianniColosimo_IlGrandeSonnoDellaTrapezista_1981_courtesyGianniColosimoLa rassegna annuale Surprise, con appuntamenti dedicati invece ad aspetti specifici della ricerca artistica torinese tra anni Sessanta e Settanta e che hanno sancito l’affermazione nell’ambito artistico internazionale del capoluogo piemontese, quest’anno si apre ad un nuovo tema e si concentra sulla performance. Al centro del nuovo progetto è Gianni Colosimo (1953) di cui si presenta la rivisitazione di un progetto performativo realizzato a Roma e che era in connessione con le esperienze sviluppate a Torino negli anni precedenti. Legato alla critica situazionista, Colosimo con Il grande sonno della trapezista ha mosso un ribaltamento delle attese: gli spettatori presenti furono pagati, anziché pagare, per assistere allo spettacolo. La mostra presentata alla presso GAM ricostruisce proprio l’installazione che faceva da cornice alla performance. Questo lavoro, come i successivi, testimonia come Colosimo abbia affrontato, precorrendo l’attualità odierna, i temi delle relazioni tra la produzione artistica, il valore merceologico e la gratuità.
In occasione dell’apertura di Vitrine e Surprise è stata presentata anche, nell’Educational Area GAM, l’instant installation di Caterina Tiazzoldi dove un labirinto di tubi di lattice colorati e rotaie prefabbricate genera nuovi percorsi e spazi raccolti in contesti più aperti ed ampi. Concepito come fosse un prodotto di design ordinabile, confezionabile e spedibile, questa installazione diventa portatile e può essere sempre riconfigurata in altre fogge e riadattata a ambienti diversi, sollecitando nuove esplorazioni e indagini.

Vitrine
Felipe Aguila
a cura di Anna Musini
progetto di GAM Torino
con il sostegno del Consiglio Regionale del Piemonte
opera Luce distante. E lenta realizzata con il contributo di Rete S.p.A. 

Surprise
Gianni Colosimo. Il grande sonno della trapezista
a cura di Maria Teresa Roberto 

8 ottobre 2014 – 6 gennaio 2015
inaugurazione mercoledì 8 ottobre 2014 ore 18.30

GAM Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea
via Magenta 31, Torino

Orari: da martedì a domenica 10.00-18.00; giovedì 10.00-22.30
Ingresso libero
Ingresso collezioni permanenti intero €10.00; ridotto €8.00; gratuito under 18 anni 

Info: +39 011 4429518
www.gamtorino.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi