Ti sarà inviata una password per E-mail
FERRARA | Quartiere Fieristico | 26 – 29 marzo 2014

Presentata durante la conferenza stampa tenutasi giovedì 20 marzo, la XXI edizione del Salone del Restauro di Ferrara verrà inaugurata mercoledì 26 marzo alle ore 12.00 dal sottosegretario alla cultura Roberta Barracciu, alla presenza di Vasco Errani, Presidente della Regione Emilia-Romagna, Marcella Zappaterra, Presidente della Provincia di Ferrara, Alfredo Peri, Assessore Programmazione territoriale, urbanistica, reti di infrastrutture materiali e immateriali, mobilità, logistica e trasporti della Regione Emilia-Romagna, Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara, Carla Di Francesco, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna, e Pasquale Nappi, Rettore dell’Università di Ferrara. La manifestazione, immancabile punto di riferimento per gli operatori del settore in Italia, ha assemblato anche quest’anno una interessante lista di espositori e un ricco calendario di appuntamenti all’interno del quale verrà data grande importanza alle tematiche legate alla ricostruzione post sisma in Emilia Romagna: la Regione Emilia Romagna e il MiBACT, enti coordinatori del processo, si confronteranno con i rappresentati degli ordini professionali degli Architetti, dei Geometri e degli Ingegneri e i  diciannove comuni del cosiddetto “cratere del sisma” – presenti al salone per dar voce alle loro problematiche – sul progetto Re-Building su quanto è stato fatto e a quanto è ancora da fare. progetto Re-Building, che prevede iniziative integrate a supporto dei Comuni colpiti dal sisma. L’Assessore Peri ha ricordato, durante la conferenza che il programma delle opere pubbliche e dei beni culturali (per complessivi 1,3 miliardi di euro) è già stato avviato anche se purtroppo non si tratterà di un processo di breve durata.

Castello delle Rocche di Finale Emilia dopo il terremoto

Restauro 2014 sarà anche la vetrina per le più importanti proposte internazionali in tema di conservazione e restauro all’estero; saranno presentati, fra gli altri, il restauro del Monastero Ortodosso di Botani in Serbia e la valorizzazione dello scavo archeologico a Daroca, Saragozza ad opera dell’Arch. spagnolo Sergio Sebastiàn che con questo progetto è fra i vincitori del Premio Internazionale DOMUS Restauro e Conservazione Fassa Bortolo.

Monastero Ortodosso di Botani, SerbiaPresenti inoltre le delegazioni di numerosi paesi coordinate con il contributo di ICE ed ASSORESTAURO quali Bosnia, Kosovo, Iraq, Israele, Libia, Marocco, Polonia, Russia, Slovenia, Turchia. Il Brasile invece presenterà un progetto di restauro dedicato alla conservazione dei più importanti progetti di architettura del grande architetto Niemeyer, recentemente scomparso; parteciperanno delegazioni provenienti da Malta e dall’India coinvolta in un progetto di collaborazione avviato da qualche anno dal Salone che interessa il restauro di architetture di Le Corbusier e antiche fortezze. Sarà inoltre presentato, sembre in ambito internazionale, anche il Progetto Economia della Cultura sostenuto dalla Comunità Europea per la salvaguardia del patrimonio Culturale delle regioni italiane e delle nazioni della ex Jugoslavia che si affacciano sull’Adriatico fino ad Albania e Grecia. La Russia invece presenzierà con il Museo Hermitage di San Pietroburgo che quest’anno festeggia a Restauro i suoi 250 anni. Il più importante museo russo racconterà al pubblico, tramite workshop, le antiche tecniche per la realizzazione del mosaico oltre a presentare i suoi ultimi restauri.

Il Salone del Restauro, alla sua XXI edizione, si conferma quindi un appuntamento di grande prestigio, non solo a livello nazionale, teso ad illustrare agli addetti ai lavori  – senza però scordare anche il grande pubblico – un anno di studi, ricerche, restauri, risultati ottenuti e progetti in corso. In questa edizione il MIBACT presenterà, come di consueto, le sue esperienze più significative in tema di restauro, in Italia e all’estero, dalla Cappella della Sindone di Torino, al restauro della Pietà di Giovanni Bellini fino all’attesa presentazione degli ultimi restauri sui Bronzi di Riace.

Valorizzazione dello scavo archeologico di Daroca, Saragozza, studio spagnolo Sergio Sebastián architects vincitore Premio Domus

Da segnalare, soprattutto per i visitatori “non addetti ai lavori”,  nell’ambito di  l’iniziativa promossa in collaborazione con la Provincia di Ferrara, Comune di Ferrara, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna che consente durante i giorni della manifestazione l’ingresso gratuito nei musei comunali, provinciali e statali di Ferrara per i possessori di tessere e biglietti di ingresso in fiera.

Salone del RESTAURO 2014
XXI EDIZIONE

26 – 29 marzo 2014

Quartiere Fieristico di Ferrara
Via della Fiera 11, Ferrara

Orario: 09.00 – 18.30

Ingresso: Intero € 12,00 – Ridotto per gruppi di studio € 8,00

Info: www.salonedelrestauro.com

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi