Ti sarà inviata una password per E-mail
BOLZANO | Museion | 14 novembre 2014 – 22 febbraio 2015

L’artista Nanni BalestriniInaugura domani a Bolzano nelle sale di Museion la mostra Nanni Balestrini: Oltre la poesia che celebra l’arte e la letteratura del grande artista che è anche poeta e scrittore.
Del resto la figura di Nanni Balestrini (1935) è certamente tra quelle cui si devono i grandi contributi che hanno determinato lo sviluppo della letteratura – e dell’arte italiana – contemporanea negli ultimi cinquant’anni della sua storia. Balestrini ha sempre mantenuto vivo e attento lo sguardo sulla situazione politica e sociale italiana, testimonianza che si trova nei diversi romanzi sulle lotte degli Anni ’60 e ’70.
Negli spazi della Collezione Studio del museo trentino, questa esposizione regala una panoramica su alcune fasi determinanti del percorso creativo di Balestrini con più di cento lavori, la cui scelta e selezione si è concentrata prevalentemente sulle opere visuali degli ultimi decenni.
Le opere sono suddivise essenzialmente in due gruppi: un primo nucleo di circa 60 lavori raccoglie opere di poesia visiva che vanno dagli anni ’60 agli anni ’80 provenienti dall’Archivio di Nuova Scrittura della collezione dello stesso Museion. Il secondo gruppo riunisce opere – su carta, libri d’artista e film – che provengono dallo studio dell’artista.

Nanni Balestrini, Presse - Magazine, 1992, Collezione MUSEION. Archivio di Nuova Scrittura Foto Gardaphoto s.r.l., Salò

Queste opere testimoniano la radicalità del pensiero di Balestrini che si apre a tutte le forme di innovazione mediale – è stato tra i primi ad utilizzare il computer negli anni ’60 per opere di poesia visiva –  e la sua ricerca è trasversale, con un atteggiamento e un’impostazione tipico delle avanguardie storiche del Novecento.
Dice lo stesso Balestrini della sua ricerca sulla parola:

“Spezzando le frasi e anche le parole, accostandole in modi apparentemente arbitrari, voglio arrivare a far scaturire un significato più profondo, irrazionale, che generi emozioni mentali, come fanno la musica e la pittura, non ragionamenti …”

Nanni Balestrini, Pericolosamente (dalla serie "Non succederà mai più"), 1969, Collezione MUSEION. Archivio di Nuova Scrittura Foto Nicola Eccher

Dalle Pagine (1962) della Collezione di Museion alle serie Combustioni, Journal: Barcelona, Berlin, Paris da Plis al film infinito (2400 ore di durata totale per il film più lungo di sempre) Tristanoilpresentato nel 2012 a Documenta di Kassel, questa mostra offre uno spaccato profondo sull’estetica del maestro che ne permette di comprendere e leggere tutta la complessità e la raffinatezza sottile dei suoi contenuti.
La serata inaugurale godrà della presenza dell’artista. 

Nanni Balestrini: Oltre la poesia
a cura di Andreas Hapkemeyer
catalogo trilingue (italiano, tedesco, inglese) con un testo di Achille Bonito Oliva e una conversazione tra Andreas Hapkemeyer e Nanni Balestrini 

14 novembre 2014 – 22 febbraio 2015
giovedì 13 novembre 2014 ore 19.00 

Museion
via Dante 6, Bolzano 

Orari: da martedì a domenica ore 10.00-18.00; giovedì ore 10.00-22.00 con ingresso libero dalle ore 18.00 e visita guidata gratuita alle ore 19.00; lunedì chiuso
Ogni giovedì ingresso libero dalle ore 18.00 e alle ore 19 visita guidata gratuita alla mostra in lingua tedesca e italiana
Ogni sabato e domenica dialoghi sull’arte ore 14.00-18.00 con mediatori che rispondono alle domande del pubblico per confrontarsi sulle opere in mostra o sui temi dell’arte contemporanea in generale. Il servizio è gratuito
Ingresso intero €6.00; ridotto €3.50

Info: +39 0471 223413
www.museion.it 

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi