Ti sarà inviata una password per E-mail
PADOVA | Centro Culturale Altinate San Gaetano | Fino al 6 maggio 2016

Ritorna quest’anno a Padova il progetto Quotidiana che, dedicato alle arti visive, l’Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova, in collaborazione con l’associazione Giovani Artisti Italiani, promuove dal 1995 con cadenza biennale. Dopo una call nazionale si selezionano e coinvolgono i giovani artisti e i creativi che sono modello indicativo e significativo delle espressioni delle realtà emergenti più promettenti dell’arte contemporanea under 35 che, esposti in una mostra, ma anche attraverso un nutrito programma di incontri, seminari con operatori ed esperti, momenti di public art, laboratori creativi e percorsi didattici per le scuole, permettono di approfondire e conoscere gli orientamenti e le tendenze della nuova arte italiana.
In questa edizione oltre ai 21 artisti scelti dalla call si aggiunge anche il vincitore del premio Mediterranea 17 – BJCEM Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo nella sezione a invito.
Fino al 21 maggio prossimo, quindi, al primo piano del Centro Culturale Altinate San Gaetano si ammira Q esposizione – vero epicentro del progetto – la mostra collettiva dei selezionati (tra i cento partecipanti) del concorso nazionale, che spazia tra opere e lavori eterogenei rappresentativi di tutte le forme e le tecniche dell’arte attuale: dalla classica pittura e scultura all’installazione, dalla foto alle videoproiezioni e ai collage digitali.
Questo interessante osservatorio sull’arte del presente e sulle sue direzioni sottolinea proprio la tendenza alla contaminazione dei diversi linguaggi artistici tra loro, ma anche con discipline diverse come la scienza e le tecniche e tecnologie, a sottolineare, nelle esperienze di questi giovani, quella attitudine e propensione alla trasformazione in seno alla realtà del nostro tempo.

Fabio Ronacato, L’invisibile oltre il fiume, 2015 installazione, dispositivo di prospezione geofisica, eccitatori elettrodinamici, amplificatori, schede audio, compensato marino, pelle di capra, cera, corde di canapa, cuoio, ferro, cavi elettrici, tubi e giunti in ferro, dimensioni variabili

Fabio Ronacato, L’invisibile oltre il fiume, 2015 installazione, dispositivo di prospezione geofisica, eccitatori elettrodinamici, amplificatori, schede audio, compensato marino, pelle di capra, cera, corde di canapa, cuoio, ferro, cavi elettrici, tubi e giunti in ferro, dimensioni variabili

Attraverso le loro opere questi processi legati al presente sono leggibili dal pubblico che viene stimolato e sollecitato dall’urgenza narrativa dei lavori esposti ad una riflessione misurata e attenta.
Quotidiana coinvolge poi i giovani talenti in momenti di confronto e formazione come il workshop “Arte contemporanea, cantiere mobile: prassi creativa e sperimentazioni critiche negli spazi del senso”, condotto da Gianluca D’Incà Levis, il curatore di Dolomiti Contemporanee. Inoltre uno degli artisti avrà l’opportunità di essere selezionato per la residenza artistica alla Nac Foundation di Rotterdam.
Nel mese di aprile si avvia il ciclo di seminari e incontri Q a parole con esperti e operatori internazionali che offriranno altri punti di vista, trasversali e singolari, sul ruolo delle arti nel mondo attuale, aprendo interrogazioni sui temi, le esperienze delle pratiche artistiche e culturali quali mezzi di trasformazioni possibili.
Q aperta, curata dagli studenti della Scuola italiana Design di Padova sotto il coordinamento di Andrea Maragno (Joe Velluto Studio), è la sezione pensata per gli interventi sull’arredo urbano che, grazie all’azienda Euroform W che realizza i prototipi, porta i lavori dei giovani nelle strade cittadine.
La sezione Q didattica, curata dall’artista Anna Piratti, è lo spazio per i laboratori creativi e i percorsi didattici per le scuole primarie e secondarie. 

“Quotidiana”. Un progetto per l’arte contemporanea
promosso e realizzato da Assessorato alle Politiche giovanili – Ufficio Progetto Giovani del Comune di Padova
in collaborazione con l’associazione Gai-Giovani artisti italiani
in partnership con SID-Scuola italiana design e Nac Foundation di Rotterdam
con il patrocinio dell’Università degli studi di Padova e del Dipartimento dei Beni culturali dell’Università di Padova 

Q esposizione
a cura di Caterina Benvegnù, Letizia Liguori, Elena Squizzato e Stefania Schiavon 

Artisti: Amedeo Abello, Daniele Costa, Francesco Del Conte, Pamela Diamante, Chiara Diluviani, Francesca Ferreri, Valentina Furian, Marco Gobbi, Martina Melilli, Mona Mohagheghi, Caterina Morigi, Stefan Nestoroski, Fabio Roncato, Valentino Russo, Miriam Secco, Davide Sgambaro, Michele Tajariol, Valerio Veneruso, Annalisa Zegna, Daniele Zoico – Antonella Campisi

Artista invitato: Riccardo Giacconi
, Premio Mediterranea 17 – Milano 2015, 
BJCEM – Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo

18 marzo – 21 maggio 2016

Centro Culturale Altinate San Gaetano
via Altinate 71, Padova

Orari: tutti i giorni 8.00-20.00
Ingresso libero 

Info, appuntamenti e prenotazioni: www.progettogiovani.pd.it

Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi