Ti sarà inviata una password per E-mail

VERONA | Protomoteca Biblioteca Civica e Accademia Belle Arti, Aula Magna | 10 – 31 ottobre 2015 

Oltre 160 video, dal 2008 ad oggi, donati da ArtVerona|Art Project Fair in copia all’Archivio Regionale di Videoarte del Veneto, con sede presso la Biblioteca Civica di Verona, a scopo di studio e consultazione, grazie alla collaborazione di artisti e curatori che in questi anni hanno partecipato a VideoArtVerona.

Loukia Alavanou, Kiss Forever, 2010, VideoArtVerona 2015

Un format atteso dalla città e non solo, che quest’anno vede – da un invito di Andrea Bruciati teso ad indagare attraverso i collateral della manifestazione l’attualità e le potenzialità espressive di Emilio Salgari – alla Protomoteca della Biblioteca Civica e l’Accademia di Belle Arti di Verona 11 video di artisti internazionali selezionati da Elisa Fantin per La giraffa bianca, che si confronta con il tema del viaggio, interpretato nell’accezione salgariana come occasione per creare un mondo dove è l’immaginazione ad essere protagonista, in quanto proiezione dei nostri desideri.

«La forza dell’opera salgariana e il successo riscontrato si devono alla capacità immaginifica dell’autore di proiettare sull’intero universo l’ombra delle proprie passioni. Per rendere merito al celebre scrittore veronese, si è scelto di approfondire la riflessione sulla creazione dell’immaginario come concetto e contesto, ossia come luogo di nuovi desideri e di quei meccanismi che ne mettono in luce la valenza estetica relazionale. I temi trattati dai singoli video vanno dalla filosofia, alla psicologia, al montaggio, alla politica, all’alchimia, ai processi di comunicazione di massa, al potere dell’iconografia moderna, alla sessualità e ai metodi di negazione e di controllo. L’aspetto del fallimento dell’immaginario, nel senso di un’insoluta tensione di desiderio mai completamente soddisfatta e che continua a rigenerarsi, è il fil rouge che lega tutti i video selezionati. Si tratta ancora una volta di riflettere sull’impossibilità come impotenza, sulla non compiutezza quale tratto che lega indissolubilmente la storia dell’uomo nella sua mortalità con quella dell’arte, e il superamento di quest’ultima, dalle grotte di Lascaux in poi» dichiara Elisa Fantin.

La rassegna è resa possibile grazie anche al prezioso contributo di Mario Gorni, Archivio Careof ricordando che proprio lui nel 2008 ha inaugurato la sezione VideoArtVerona con Dal corpo alla città. Cinque parole per il video d’autore.

Rä di Martino, Copies récentes de paysages ancienne Petite histoire des plateaux abandonnès, 2012, VideoArtVerona 2015

ARTISTI/OPERE IN MOSTRA:

01) Meris Angioletti, Il Rabdomante, 2006
02) Loukia Avalanouv, Kiss Forever, 2010
03) Judith Barry, Casual Shopper, 1980-81
04) Ursula Biemann, Subatlantic, 2014
05) Simona Denicolai & Ivo Provoost, To be here happy, 2005
06) Rä di Martino, Copies récentes de paysages ancienne/Petite histoire des plateaux abandonnès, 2012
07) Sophie Nys, Voyage autour de la mer noire, 2003
08) Annee Olofsson, Trick or Treat, 2002
09) Adrian Paci, The Column, 2013
10) Alessandra Spranzi, Il viaggio, 2004
11) Luca Trevisani, Physical examination, 2014

La giraffa bianca
a cura di Elisa Fantin

Inaugurazione sabato 10 ottobre 2015, ore 12.00 | XI Giornata del Contemporaneo

Protomoteca Biblioteca Civica | Via Cappello 43, Verona
10 – 31 ottobre 2015

Accademia Belle Arti, Aula Magna | Via C. Montanari 5, Verona
16 – 19 ottobre 2015

Orari:
teca: lunedì, 14/19; da martedì a venerdì, 9/19; sabato, 9/14; chiusa la domenica
ABA: da venerdì 16 a lunedì 19 ottobre: 9/18
Visite guidate sabato 17 ottobre, ore 11.00
Ingresso Gratuito

Info: www.veronafiere.it
www.artverona.it


Condividi su...
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se continui a navigare accetterai l'uso di tali cookies. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi